X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie.

PTT Ricette sui social:

Altre ricette consigliate:

logo

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Proprietà ed effetti benefici delle Ciliegie

Ciliegie 2min Le Ciliegie sono il frutto di una pianta, il ciliegio, le cui origini sono antichissime. Originarie dell'Asia occidentale, in Italia vengono coltivate principalmente in Veneto, Emilia-Romagna, Sicilia, Campania, Lazio e Puglia.

Le ciliegie si raccolgono da maggio ad agosto, a seconda della varietà e sono ricche di ferro (0,6 mg), calcio (30 mg) e potassio (260 mg); sono inoltre ricche di vitamine A (19 mcg), vitamina C (11 mg), zuccheri e fibre. Contengono quasi il 90% di acqua e lo 0,1% di grassi.

In commercio possiamo trovarle di due varietà, una a polpa tenera e una a polpa consistente.

Le ciliegie a polpa tenera presentano la polpa rosso porpora, quasi nerastra e vengono usate principalmente anche nella produzione di sciroppi.

Le ciliegie a polpa consistente presentano un colore della polpa più chiaro, giallo e rosso, ed hanno una dimensione maggiore rispetto a quelle a polpa tenera. In particolare, quest'ultima varietà viene consumata specialmente fresca ed è usata nella preparazione di ciliegie sotto spirito.

Le ciliegie sono un frutto dietetico perché forniscono un apporto calorico basso; sono quindi consigliate agli obesi, in caso di diete ipocaloriche.

Le ciliegie sono anche consigliate ai diabetici e, tra le proprietà benefiche, ricordiamo che sono anche consigliate nei casi di disturbi circolatori, intestinali; hanno un affetto lassativo sono quindi utili in tutti quei casi di problemi di stipsi. Dato l'effetto lassativo, è consigliabile somministrarle ai bambini con età superiore ai tre anni.

Quando si acquistano, è bene scegliere ciliegie che presentano un colore brillante, di aspetto sodo e lucido, privo di ammaccature, screpolature o segni di marciume. Il picciolo non deve essere secco.

Come conservare le ciliegie?

Le ciliegie vanno consumate in fretta e vanno manipolate il meno possibile.

Se le ciliegie vengono acquistate per la preparazione di conserve, è consigliabile scegliere ciliegie che non siano né troppo acerbe né troppo mature.

Come consumare le ciliegie?

Le ciliegie possono essere consumate sia crude, come abbiamo già detto, che cotte.

Crude possono essere impiegate nella preparazione di dolci, soprattutto crostate, in abbinamento a crema pasticcera, e come decorazione su torte e piccola pasticceria. Vengono inoltre impiegate nella preparazione di liquori, possono essere messe sotto spirito e utilizzate nella preparazione di macedonie.

Abbiamo citato che la ciliegia viene utilizzata nella preparazione di liquori, sicuramente tutti conosceranno il Liquore Cherry, ma liquori possono essere prodotti anche con i noccioli delle ciliegie pestati. Con le ciliegie viene anche prodotto il Ratafià di ciliegie.

Se cotte, le ciliegie possono essere impiegate nella preparazione di sciroppi, Confetture, creme, gelatine e, soprattutto, dolci, come Torte e strudel.

Dalle ciliegie si ottengono le ciliegie candite, usate soprattutto nella decorazione di dolci, in abbinamento a crema pasticcera o panna per dolci.

ciliegie

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questo articolo.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.