X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie.

PTT Ricette sui social:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Proprietà ed effetti benefici delle Mele

Mele min Le Mele (Prunus Malus) appartengono alla famiglia delle Rosacee e sono un frutto antichissimo, nonché il più famoso e coltivato.

Si raccolgono da settembre a marzo e vengono maggiormente coltivate in Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Trentino Alto Adige e Campania.

Le mele possono presentare diversi colori, quali giallo intenso, rosso, anche con striature gialle, e verde. La polpa può essere bianca o più gialla ed è croccante;

Le varietà di mele sono numerose, se ne contano oltre 250, e si possono distinguere in:

- estive: Gala, Ozark Gold, Coscia, Gravenstein, Fuji;

- autunnali: Granny Smith, Renette, Annurca, Imperatore, Golden Delicious, Red Delicious (Delicious Rosse), Rome Beauty, Stark, Jonathan, Idared, Gloster, Elstar.

Di queste, la Golden Delicious è importantissima nella produzione italiana, seguita dalle Red Delicious.

Le proprietà delle mele

Le mele, a seconda delle varietà, contengono quantità di sostanze nutritive diverse. Tra le diverse varietà, quelle più complete sono le mele Golden e le mele Delicious

Non particolarmente ricche di vitamine in rapporto ad altri frutti, le mele sono ricchissime di fibre non digeribili e polifenoli, per cui risultano un frutto dal potere antiossidante molto alto. Sono ricche di acidi organici liberi (acido citrico e acido tartarico).

Le mele contengono l'85% di acqua e sali minerali come fosforo (12 mg), calcio (6 mg), sodio (1 mg) e magnesio (5 mg); sono ricche di zuccheri (12%), vitamina A (8 mcg), vitamina C (16 mg), vitamine del gruppo B: vitamina B1 (0,02 mg), vitamina B2 0,02 mg, vitamina PP (0,14 mg), contenuta nella buccia; contengono inoltre la vitamina D e la vitamina E (0,72 mg).

Grazie alla vitamina C posseduta, le mele svolgono un'azione antiemorragica, antitossica, antinfettiva, antiallergica; possiedono inoltre proprietà depurative, rinfrescanti e tonificanti.

Le mele rafforzano il sistema immunitario, hanno proprietà digestive, remineralizzanti, idratanti dei tessuti e delle cellule e regolarizzano le funzioni intestinali, per cui sono indicate in casi di stipsi.

Svolgono un'azione di prevenzione contro i tumori dell'apparato digerente in quanto riescono a bloccare l'azione tossica delle nitrosamine, sostanze cancerogene che si formano in fase di digestione delle proteine della carne; sono consigliate nei casi di abulia, stanchezza, inappetenza, infiammazioni di stomaco e, per le proprietà remineralizzanti, sono preziose per anziani e convalescenti.

Le mele proteggono le vene dai danni dell'arteriosclerosi perché favoriscono l'aumento del colesterolo buono nel sangue (DHL) e sono indicate a chi soffre di diabete ed arteriosclerosi. Grazie alla vitamina A posseduta, poi, le mele proteggono anche la vista, le gengive, unghie e capelli.

Le mele vengono usate in ambito cosmetico per combattere i punti neri e foruncoli; svolgono un'idratazione cutanea, combattendo quindi la pelle secca, aiutano a mantenere la pelle sana e i denti bianchi.

Quali mele acquistare?

Quando si acquistano le mele, scegliere sempre frutti sodi, con polpa croccante e consistente, con buccia liscia, non grinzosa, senza ammaccature o lesioni, e che presentino il colore tipico della varietà scelta.

Come conservare le mele?

Le mele si conservano abbastanza a lungo. Possono essere lasciate a temperatura ambiente e in luogo fresco, ma, messe in un sacchetto di carta, possono anche essere conservate in frigo e riposte nell'apposito vano per la frutta.

Come consumare le mele?

Soprattutto fresche, è consigliabile mangiare le mele dopo i pasti per le proprietà digestive possedute ma possono anche essere gustate in ogni altro momento della giornata. In caso di diete ipocaloriche, vengono solitamente consigliate per spezzare la fame, magari consumandole a metà mattinata o pomeriggio.

Con le mele fresche possono essere preparate macedonie, frappé e crostate; se cotte possono essere usate anche nella preparazione di torte, crostate, piccola pasticceria, dessert, strudel, soufflé, frittelle e tantissimi altri dolci ancora.

Le mele possono essere cotte al forno e possono essere impiegate anche nella preparazione di succhi, marmellate, confetture e aceto.

Mele
Mele 1

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questo articolo.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.