X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie.

PTT Ricette sui social:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Dieta taoista: i princìpi della dieta taoista

In questo articolo parleremo della Dieta taoista, i princìpi della dieta taoista, cos'è e cosa prevede questo regime alimentare.

Ricercare l'armonia fra lo yin e lo yang è lo scopo della dieta taoista, un sistema che affonda le sue radici nella sapienza della medicina cinese. Il fulcro di questa alimentazione deve inizialmente essere ricercato nel principio dell'individualità, ovvero sul fatto che ogni essere umano è unico, quindi diverso dagli altri. A tale unicità deve corrispondere una dieta personalizzata in senso ampio, ovvero basata sulle necessità e sullo stato di salute che ognuno di noi presenta.

Non a caso, i primi grandi cuochi della tradizione cinese erano dei medici, in quanto il potere terapeutico del cibo ha da sempre rappresentato la chiave di volta della medicina cinese e della sua efficacia.

Richard Zagorski, esperto di medicina tradizionale cinese (o MTC), formatore e co-autore di La Diététique du tao, ama sottolineare che i cinesi non si recano dal medico una volta avvertiti i sintomi, ma in via preventiva. Da questo tratto nasce un'alimentazione super personalizzata, dove i cibi variano a seconda della diagnosi, ma anche della zona geografica e delle condizioni meteorologiche. Alimentazione, nella tradizione medica cinese, significa cura e assume la veste del primo passo verso una guarigione veloce e completa.

5 elementi Ogni forma manifesta nel mondo viene divisa dalla cultura cinese nello yin e nello yang. I due opposti devono essere perfettamente bilanciati affinché la salute del soggetto sia equilibrata. La divisione fra questi due princìpi è speciale e interessa sia i cibi, che le condizioni ambientali dove il soggetto si muove. Per questo motivo, la medicina cinese punta a bilanciare i due aspetti, attraverso una serie di princìpi applicati all'alimentazione.

Gli alimenti vengono quindi scelti in base alla loro capacità di trasmettere la loro vitalità e di apportare le sostanze vitali che servono per mantenere in salute i cinque punti chiave dell'organismo: fegato, pancreas, cuore, polmoni e reni. Questi organi non vengono intesi come fini a sé stessi, ma come capofila delle funzioni vitali che essi svolgono nell'organismo. Secondo il Tao queste funzioni vengono assolte se il nutrimento è bilanciato e sa apportare la giusta quantità di calore ad ognuno di essi.

Fondamentalmente, la dieta taoista è una dieta termica, ovvero si basa sul principio del calore intrinseco che gli alimenti possiedono. Nove sono i princìpi fondamentali che la muovono, vediamo assieme quali sono:

1- sistemare le verdure al centro del piatto: le verdure, così come le leguminose e i cereali, rappresentano il fulcro dell'alimentazione. Per questo motivo esse devono essere disposte al centro del piatto e ogni altro elemento complementare, dal pesce alle alghe, deve circondarle. La dieta taoista insiste sull'importanza del consumo di frutta e verdura a chilometro zero, freschissima o di origine biologica se difficile da reperire in città.

2- tagliare bene le verdure e cuocerle con cura: la dieta taoista non si basa sul crudismo, ogni cibo viene cotto al vapore, oppure saltato nel wok per qualche istante. E' fondamentale tagliare ogni alimento nella misura di un boccone e non lasciare mai la fetta intera.

3- evitare i cibi umidi: la dieta taoista cataloga una serie di cibi umidi che devono essere evitati, in quanto la loro composizione affatica la milza, considerata un organo chiave. Questi cibi sono i latticini, i frutti acquosi, gli zuccheri, i grassi in generale.

4- consumare alimenti tiepidi: questo precetto si basa sulla concezione del cosiddetto fuoco digestivo. Per non alterarlo non si devono mai consumare cibi ghiacciati o troppo freddi, in quanto lo spegnerebbero in modo troppo audace. Al contempo, non si devono consumare cibi bollenti, perché animano troppo questa fonte. L'ideale è mangiare cibi tiepidi, mentre le insalate e le poche verdure crude previste devono essere consumate ad assoluta temperatura ambiente.

5- bere con intelligenza: la dieta taoista ribalta il concetto del bere almeno due litri di acqua al giorno. Questa pratica viene considerata negativa, in quanto i liquidi intasano i tessuti. Viene richiesto di bere liquidi naturali lontano dai pasti e a piccoli sorsi, sempre mantenuti ad una temperatura tiepida. Le bevande preferite sono il tè verde, l'acqua e gli infusi. Da evitare il caffè, le bibite zuccherine gassate e l'alcool.

6- la prima digestione avviene in bocca: secondo la dieta taoista è necessario masticare almeno venti volte un boccone, per permettere alla saliva di svolgere la sua funzione di alleggerire la futura digestione. Questa pratica è importante nella perdita di peso ed è dedicata alle persone che mangiano troppo in fretta.

7- non lasciarsi tentare dallo spiluccare continuamente: i pasti devono essere consumati ad una distanza di 5-6 ore l'uno dall'altro. Nel mezzo non si deve mangiare altro, in quanto questa pratica affatica gli organi interni inutilmente. Per sanare gli attacchi di fame è necessario dedicarsi alle infusioni, le quali rasserenano l'organismo e contribuiscono ad idratarlo correttamente.

8- vietato mangiare cibo spazzatura: la dieta taoista si basa sul consumo di alimenti salutari e di origine naturale. Un No deciso, quindi, al cosiddetto junk food, ovvero al cibo confezionato, cotto con modalità troppo intense e ricco di zuccheri e grassi.

9- mangiare poco e con metodo: la metodologia è fondamentale nel consumo dei pasti. La dieta taoista prevede che i pasti siano consumati con calma e in completo silenzio, per indurre chi mangia a comprendere il valore del cibo. 100 passi dopo il passo assicurano la longevità, come recita un famoso proverbio cinese. A queste pratiche deve essere associata la volontà di non sovraccaricare lo stomaco, che deve essere riempito con il 75%, con la metà di liquidi e per il resto rimanere vuoto, per avere la possibilità di espletare la sua funzione vitale con la giusta libertà di movimento.

Relax
A conti fatti, la dieta taoista si basa su princìpi di universale bontà. Alle pratiche di mangiare con calma e metodo si affianca una scelta di cibi salutari, freschi e leggeri. Questa dieta non solo permette a chi la segue di comprendere l'importanza dell'alimentazione, ma può aiutare a sanare tutte le situazioni di nervosismo e di fame indotta da situazioni ansiogene.

Al contempo, la dieta taoista si presenta bilanciata, in quanto annovera tutti i nutrienti di cui il corpo ha bisogno, dalla verdura e cereali, considerati il cuore della dieta, fino agli alimenti di contorno, quali la carne, il pesce, le alghe e i vegetali alternativi. Sali minerali, proteine e vitamine sono assicurati in giusta dose, così come il corretto apporto di grassi. La dieta Taoista, quindi,l può essere adatta non solo per chi desidera perdere peso, ma anche per chi ricerca un regime dietetico positivo e salutare.

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questo articolo.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.