X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie.

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

Differenza tra la farina di tipo 0 e la farina di tipo 00

Tutte le informazioni sulla panificazione sono presenti nella pagina dedicata alla Preparazione del pane, nella quale abbiamo raccolto tantissime ricette, consigli e curiosità che possono essere utili durante la preparazione del pane.



Abbiamo già parlato della Differenza tra farina di grano tenero e farina di grano duro, a cui rimandiamo per un maggiore approfondimento sulle farine. Vediamo ora la differenza tra le farine guardando l'aspetto della raffinatezza.

Il livello di raffinazione delle farine va dalla farina più raffinata a quella meno raffinata e sono in ordine: tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2 e la farina integrale, che contiene tutte le parti del chicco di grano. Il contenuto di ceneri presente nella farina determinerà il grado di raffinatezza della stessa, contenuto bassissimo nel caso della farina 00.

La farina 00 è un tipo di farina più raffinata rispetto alla farina 0 perché è stata più volte sottoposta al processo di macinazione (sin. molitura). Questa differente lavorazione la rende una farina più fine e presenta caratteristiche nutrizionali leggermente differenti: infatti la farina di tipo 00 è maggiormente epurata dalle scorie del rivestimento esterno del chicco che, quindi, le fa contenere una minore quantità di sali minerali, cellulosa e glutine. La crusca, invece, rispetto alla suddetta scala è contenuta in quantità crescenti, per cui è maggiormente presente nella farina integrale.

Proprio perché più ricca di glutine, la farina di tipo 0 rende l'impasto più elastico e consistente ed è per questo la farina migliore da usare nella panificazione.

I tempi di lievitazione per la farina di grano tipo 0 sono maggiori rispetto alla farina 00.

Differenza tra la farina di tipo 0 e la farina di tipo 00

Scrivi un commento o fai una domanda su questo articolo.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.

Questo articolo ha 2 commenti:

  • Leila ha scritto, 12-05-2015 07:12

    Vorrei sapere che significano gli 0 della farina (grado di macinatura??) inoltre i gradi della farina a volte citati cosa misurano? E le altre misure?? Grazie

    • PTT Ricette ha scritto, 28-05-2015 12:59

      Ciao Leila, oltre la macinazione, indicano il grado di epurazione dalle scorie, infatti la farina integrale contiene tutte le parti del chicco di grano, mentre quella 00 è stata praticamente deprivata degli stati più esterni.