Altre ricette consigliate:

Articoli consigliati:




Informativa sulla Privacy

Differenza tra la farina di tipo 0 e la farina di tipo 00

Tutte le informazioni sulla panificazione sono presenti nella pagina dedicata alla Preparazione del pane, nella quale abbiamo raccolto tantissime ricette, consigli e curiosità che possono essere utili durante la preparazione del pane.



Abbiamo già parlato della Differenza tra farina di grano tenero e farina di grano duro, a cui rimandiamo per un maggiore approfondimento sulle farine. Vediamo ora la differenza tra le farine guardando l'aspetto della raffinatezza.

Il livello di raffinazione delle farine va dalla farina più raffinata a quella meno raffinata e sono in ordine: tipo 00, tipo 0, tipo 1, tipo 2 e la farina integrale, che contiene tutte le parti del chicco di grano. Il contenuto di ceneri presente nella farina determinerà il grado di raffinatezza della stessa, contenuto bassissimo nel caso della farina 00.

La farina 00 è un tipo di farina più raffinata rispetto alla farina 0 perché è stata più volte sottoposta al processo di macinazione (sin. molitura). Questa differente lavorazione la rende una farina più fine e presenta caratteristiche nutrizionali leggermente differenti: infatti la farina di tipo 00 è maggiormente epurata dalle scorie del rivestimento esterno del chicco che, quindi, le fa contenere una minore quantità di sali minerali, cellulosa e glutine. La crusca, invece, rispetto alla suddetta scala è contenuta in quantità crescenti, per cui è maggiormente presente nella farina integrale.

Proprio perché più ricca di glutine, la farina di tipo 0 rende l'impasto più elastico e consistente ed è per questo la farina migliore da usare nella panificazione.

I tempi di lievitazione per la farina di grano tipo 0 sono maggiori rispetto alla farina 00.

Differenza tra la farina di tipo 0 e la farina di tipo 00