PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Crema pasticcera classica per dolci e budini

La Crema pasticcera classica per dolci e budini è tra i primi ricordi che dei dolci che faceva mia madre. La usava per tutto, per fare dei budini che a noi piacevano tantissimo, per farcire torte e per preparare le mattonelle di biscotti, L'avete presente? Quel tipo di torta che si fa con strati di biscotti inzuppati nel caffè e separati da crema pasticcera.

La crema pasticcera è la crema regina tra le creme dolci, si usa per farcire torte, per preparare fresche e invitanti crostate alla frutta, per farcire cannoli, bigné e paste choux; la crema pasticcera la ritroviamo in tanti dolci al cucchiaio, nei cornetti, nei bomboloni fritti, sulle zeppole di San Giuseppe, sulle sfogliatine e nei lievitati dolci, tra i quali ricordiamo le brioche e il Danubio dolce. Avrò certamente dimenticato tantissime ricette, d'altronde sono davvero tanti gli usi della crema pasticcera, tanto che che elencarli tutti è forse impossibile.

La crema pasticcera può essere preparata con i soli tuorli, come faremo noi, oppure con le uova intere, e quindi anche con gli albumi, inoltre si può usare la farina oppure l'amido di mais o la fecola di patate. Nella preparazione della crema pasticcera possono variare anche le proporzioni dei vari ingredienti, ad esempio si varia lo zucchero se la vogliamo più o meno dolce oppure di aggiunge meno farina se serve una crema più morbida e leggera, oppure di usa più farina se serve una crema più densa e pesante. La crema preparata con questa ricetta è abbastanza dolce e soda, perfetta per lavorazioni con sac a poche. Se è necessario, potete diminuire di un po' lo zucchero e diminuire anche l'amido mais se vi occorre una crema più morbida.


Per ricevere le nostre ricette ogni giorno, seguici anche su Instagram, Facebook e Pinterest!

Altre ricette consigliate
Forse potrebbero interessarti anche le seguenti ricette:
Crema di ricotta alle pesche e amaretti oppure Maxi Fetta al cioccolato.

Informazioni:

  1. Difficoltà: facile
  2. Altre ricette di PTT Ricette
  3. Tipo di piatto: Dolce (Creme)
  4. Calorie: 154 Kcal circa a porzione (Info)
  5. Tempo di preparazione:
  6. Tempo di cottura:
  7. Tempo totale:
  8. Porzioni: ricetta per circa 6 persone

Ingredienti per preparare la Crema pasticcera classica per dolci e budini:

  1. Latte parzialmente scremato: 500 gr
    Zucchero: 80 gr
  2. Tuorli (3 piccoli): 45 gr
    Amido di mais: 50 gr
  3. Scorza di limone: q.b.
    Baccello di vaniglia: q.b.
  4. Burro (facoltativo): 1 noce
Hai provato o vuoi provare questa ricetta?
Clicca qui per lasciarci un commento

Procedimento:

Crema pasticcera classica per dolci e budini 6
Crema pasticcera classica per dolci e budini 7

Prima di iniziare, vi lascio alcune premesse: come aromi potete usare quelli naturali (scorza di limone e semi di baccello di vaniglia) o quelli artificiali. Usate gli aromi che occorrono a seconda delle ricette, senza dimenticare che trovate in vendita anche altri aromi, come quello alle mandorle o al rum. Un'altra precisazione riguarda la scorza di limone: potete usarla intera per poi toglierla a fine cottura, oppure potete usare la scorza grattugiata. Vi consiglio di usare la scorza grattugiata quando la crema verrà usata per farcire, mentre negli altri casi usate la scorza intera in modo da ottenere una crema di colore omogeneo, perfettamente liscia. Della scorza va prelevato solo lo strato superficiale giallo, perché quello sottostante, bianco, è amarognolo ed è meglio che non ci sia.

Infine, generalmente, per ovviare al problema della crema che secca in superficie, dopo la cottura viene consigliato di mettete, a contatto sulla superficie della crema, mentre è ancora calda, una pellicola per alimenti. Tuttavia le pellicole non andrebbero utilizzate su alimenti caldi e nemmeno tiepidi. Più nel dettaglio, le pellicole con PVC (Polivinilcloruro) non resistono a temperature oltre i 100 gradi e non vanno poste a contatto con alimenti grassi in quando alcune sostanze (degli additivi plastificanti) potrebbero migrare dalla pellicola negli alimenti. Poi ci sono le pellicole in PE (Polietilene) che resistono fino a soli 60 gradi, ma sono pellicole senza PVC e quindi hanno il vantaggio di poter stare a contatto con alimenti grassi senza il rischio che le sostante plastificanti passino negli alimenti.


Per preparare la Crema pasticcera classica per dolci e budini versate il latte in una tegame e aggiungete lo zucchero, l'aroma scelto (limone, vaniglia o altri) i tuorli e, con una frusta, lavorate energicamente il tutto per rompere i tuorli.

Ora, setacciandolo con un passino mentre mescolate velocemente con la frusta, aggiungete l'amido di mais. Non dovranno esserci grumi, quindi setacciate piano l'amido per meglio mescolare il tutto.

Crema pasticcera classica per dolci e budini 1

Ponete il tegame sul fornello piccolo (fiamma bassa), e fate cuocere fino a quando la crema non sarà addensata, mescolando in continuazione con un leccapentole. Vedrete che dopo circa 5 minuti di cottura la crema inizierà ad addensarsi e dopo 10-13 minuti al massimo sarà pronta.

Crema pasticcera classica per dolci e budini 2
Crema pasticcera classica per dolci e budini 3

Se con la crema dovete farcire dei dolci:
Spegnete il fuoco ma continuate a mescolare ancora qualche minuto. Quando è ancora calda, potete aggiungerete nella crema una noce di burro (5-7 gr) per renderla più lucida, ma è assolutamente facoltativo.

Continuando a mescolare, la crema stiepidirà prima; se non potete mescolare di continuo, trasferitela in una ciotola e lasciatela stiepidire, ma ricordate di dare una mescolata frequentemente, in modo da evitare la formazione della pellicola superficiale dura e spessa.

Quando la crema sarà un po' stiepidita potete coprirla con pellicola a contatto per poi metterla eventualmente in frigorifero.

Se con la crema dovete preparare dei budini:
Quando è ancora calda versatela in coppe per budini e lasciatela raffreddare. Una volta fredda, capovolgete le coppe su piattini e il budino si staccherà da solo.

Una volta cotta, potrete conservare la crema pasticcera in frigo, in un contenitore ermetico, per 2-3 giorni.

La Crema pasticcera classica per dolci e budini è pronta!

Crema pasticcera classica per dolci e budini
Crema pasticcera classica per dolci e budini 5
Crema pasticcera classica per dolci e budini 4

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questa ricetta.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.