PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Proprietà ed effetti benefici del Basilico

Basilico min Il Basilico (Ocimum Basilicum), originario dell'India, viene chiamato in diversi modi, ad esempio vasanecola, vasalicò, vasiliche, erba reale. La traduzione del nome significa letteralmente erba regia. Viene coltivato in tutta Italia ma c'è una regione, la Liguria, che vanta il miglior basilico italiano.

La pianta di basilico è una pianta erbacea che può raggiungere i 50 centimetri, presenta foglie ovali, di colore verde scuro e rilucenti, lunghe mediamente 5 centimetri e uno stelo quadrangolare; durante la fioritura (da maggio a settembre) la pianta di basilico emette dei fiori bianchi o rosa che vanno recisi man mano che compaiono e ciò serve a migliorare sia le grandezza delle foglie che la loro fragranza.

Il basilico è noto per il suo intenso profumo e l'uso che se ne fa nella cucina mediterranea; della pianta, possono essere usate sia le foglie che i fiori e le foglie più profumate sono quelle raccolte prima della fioritura, quando il contenuto delle essenze oleose, che ne determinano il caratteristico aroma, è maggiore.

Le proprietà del Basilico

Il basilico possiede diverse proprietà benefiche: è digestivo, antisettico ed è utile per combattere l'acidità di stomaco, per calmare la tosse e contro la caduta dei capelli; ha proprietà antispastiche, antinfiammatorie, deodoranti e stimolanti.

Inoltre, combatte l'insonnia, rinfresca l'alito, allenta la tensione, rafforza il sistema immunitario e favorisce la secrezione lattea. Può anche essere usato per combattere le infiammazioni gengivali, il mal di gola, e lo stress.

Le varietà di Basilico

Come varietà del basilico abbiamo il basilico genovese, il basilico napoletano (dalle foglie grandi e accartocciate), il mammouth (dalle foglie giganti) e il fine verde compatto (di taglia ridotta). Come varietà troviamo anche il Basilico Greco e Greco Compatto (Minimum) che ha una fragranza ancora più intensa, foglie lunghe 2 centimetri al massimo e presenta le stesse proprietà della varietà Ocimum.

Come conservare il Basilico?

Il miglior modo di consumare il basilico è fresco, tuttavia può essere essiccato mettendolo all'ombra in un luogo areato e, una volta essiccato, conservato in barattoli di vetro chiusi ermeticamente. L'essiccazione, comunque, fa perdere al basilico gran parte dell'aroma.

Metodi di conservazione migliori risultano essere il congelamento, che fa mantenere abbastanza vivo l'aroma, oppure mettere le foglie di basilico sott'olio o sotto sale.

Come consumare il basilico?

Quando si raccoglie il basilico, non va tritato o tagliato con lame di acciaio ma va strappato con le dita in quanto si ritiene che i tagli sì fatti alterino il sapore.

Il basilico può essere impiegato nelle insalate, come quella di pomodori, e in insalate fredde (insalate di riso, di pasta), ma anche per aromatizzare sughi e salse. Può essere usato nelle pizze, nei minestroni, nelle zuppe, nella preparazione di polpette, sformati e tantissimi piatti ancora.

Con il basilico si può preparare il liquore al basilico (un liquore digestivo e molto gradevole), oppure l'olio al basilico, aceti aromatici e, ultima nota di questa scheda, un prodotto che tutti conosciamo: il pesto genovese, DOP dal 2005.

 Basilico

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questo articolo.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.