X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie. Puoi anche consultare la nostra Informativa sulla privacy

PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Proprietà ed effetti benefici del Germe di grano

Il Germe di grano è l'embrione del grano, quindi la parte vitale da cui si sviluppa la pianta, e nonostante costituisca soltanto una piccola parte del chicco, è molto ricco di sostanze nutritive.

A farla da padrona è sicuramente la vitamina E (35 mg), ma non mancano le vitamine del gruppo B (B1, B3, B5 e B6) e gli oligoelementi: fosforo (900 mg), potassio (820 mg), magnesio (230 mg), calcio (39 mg), zinco (13 mg), rame (0,8 mg), ferro (8 mg), manganese (13 mg), selenio (78 mg). Altri elementi importanti presenti nel germe di grano sono l'octacosanolo e l'acido linoleico.

Grazie all'alto contenuto di vitamina E, il germe di grano rafforza le difese immunitarie, ha un effettico benefico sui tessuti venosi, combatte l'anemia, regola le funzionalità ormonali, protegge l'apparato riproduttivo e svolge un'azione antiossidante che contrasta il livello dei radicali liberi, contribuendo a ritardare i processi di invecchiamento.

Le vitamine del gruppo B, invece, sono importanti per la produzione di energia e per il sistema nervoso, mentre l'octacosanolo aiuta a migliorare la resistenza fisica e l'efficienza mentale. Queste proprietà fanno del germe di grano un alimento utile per gli atleti e per chi svolge attività che affaticano la mente.

Inoltre, grazie alla presenza di acidi grassi essenziali (acido linoleico), il germe di grano è coadiuvante nella riduzione del colesterolo e dei trigliceridi.

Come consumare il Germe di grano?

Il germe di grano si trova in commercio sotto forma di fiocchi, di olio, o di capsule gelatinose contenenti olio.

Sottoforma di fiocchi può essere consumato nel latte, ma anche in zuppe, minestre, brodi, dolci o insalate. Per preservarne il più possibile le qualità nutrizionali, quando possibile, è consigliabile aggiungerlo a fine cottura. Sottoforma di fiocchi può essere consumato nel latte, ma anche in zuppe, minestre, brodi, dolci o insalate. Per preservarne il più possibile le qualità nutrizionali, quando possibile, è consigliabile aggiungerlo a fine cottura.

Dato il suo alto valore nutrizionale, è opportuno consumare il germe di grano in quantità moderate e non in maniera continuativa, seguendo i consigli del produttore riportati sulla confezione. Ad esempio, potrebbe essere assunto a cicli, in periodi di particolare stress psicofisico o durante i periodi di transizione inverno-primavera o estate-autunno.

In campo cosmetico, l'olio di germe di grano viene utilizzato come idratante e tonificante della pelle del viso, del corpo e dei capelli. Esistono in commercio anche creme a base di germe di grano, dalle stesse proprietà idratanti e nutrienti simili a quelle dell'olio.

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questo articolo.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.