X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie. Puoi anche consultare la nostra Informativa sulla privacy

PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Gnocchetti sardi fatti in casa

Li ho sempre visti in varie ricette, ma non avevo mai provato a farli, e, ora che ho la tavoletta rigagnocchi, farli è stato facilissimo. Ecco i miei Gnocchetti sardi fatti in casa (Malloreddus), un tipo di pasta tradizionale della Sardegna, fatti solo con acqua, semola di grano duro e un poco di sale. I Malloreddus, o Gnocchetti sardi, sono diversi dagli gnocchi di semola classici perché sono più piccoli. L'impasto di questa pasta è abbastanza morbido e lavorabile, ma meno idratato se si confronta con quello dei classici gnocchi; tuttavia, non si attacca alle superfici né alle mani o agli strumenti e per stenderlo non occorre altra farina. Provate a farli anche voi, e scrivetemi con quale sughetto li avete conditi. Vi lascio alla ricetta di questi dorati Gnocchetti sardi fatti in casa.

Rigagnocchi Informazione: Se non avete la tavoletta rigagnocchi, questa è quella che ho acquistato io e con cui mi trovo benissimo: questo Tagliere riga garganelli e gnocchi (i garganelli si preparano con un bastoncino, in dotazione).


Per ricevere le nostre ricette ogni giorno, seguici anche su Facebook e Pinterest!

Altre ricette consigliate
Forse potrebbero interessarti anche le seguenti ricette:
Vermicelli al pesto di mandorle e pancetta oppure Garganelli al sugo con funghi.

Informazioni:

  1. Difficoltà: facile
  2. Altre ricette di PTT Ricette
  3. Tipo di piatto: Primo (Pasta fresca fatta in casa, Ricetta sarda)
  4. Calorie: 433 Kcal circa a porzione (Info)
  5. Tempo di preparazione:
  6. Tempo di cottura:
  7. Tempo totale:
  8. Porzioni: ricetta per circa 4 persone

Ingredienti per preparare gli Gnocchetti sardi fatti in casa:

  1. Semola di grano duro: 500 gr
    Acqua calda: 275 gr
  2. Sale: 2 cucchiaini
Hai provato o vuoi provare questa ricetta?
Clicca qui per lasciarci un commento

Procedimento:

Gnocchetti sardi fatti in casa 8

Per preparare gli Gnocchetti sardi fatti in casa versate la farina di grano duro in una terrina; poi, versate l'acqua in un pentolino, aggiungete il sale e scaldatela (non deve bollire, deve diventare solo calda).

Versate l'acqua calda nella terrina con la semola e, con una forchetta, amalgamate, poi continuate con le mani e, quando tutta l'acqua sarà stata assorbita, trasferite l'impasto su un piano di lavoro e impastate il panetto per 10 minuti. A fine lavorazione la pasta sarà liscia e più morbida.

Nota: siccome non tutte le semole sono uguali, solo nel caso dovesse servire, potete aggiungere un cucchiaino di acqua o, in alternativa, uno di semola, l'importante è che l'impasto finale sia asciutto e sodo.

Gnocchetti sardi fatti in casa 1

Avvolgete il panetto in pellicola per alimenti e lasciatelo riposare per 20 minuti o anche 30 minuti.

Dopo il riposo, tagliate un pezzo di pasta ed avvolgete il restante panetto nella pellicola.

Gnocchetti sardi fatti in casa 2

Stendete il pezzo di impasto con le mani fino a formare un cordoncino dello spessore di circa un centimetro.

Gnocchetti sardi fatti in casa 3

Con un coltello affilato tagliate dei pezzetti di impasto di circa 1 cm, fino ad esaurire il cordoncino.

Gnocchetti sardi fatti in casa 4

Ora, tenendo la tavola rigagnocchi sul tavolo oppure inclinata (come vi trovate meglio), con un dito passate i cubetti di impasto premendoli sulla tavoletta, tanto da rigare e arricciare su sé stesso lo gnocchetto. Lo gnocchetto scivolerà via facilmente, senza attaccarsi alla tavola rigagnocchi o alle mani.

Gnocchetti sardi fatti in casa 5

Preparati tutti gli gnocchetti ricavati dal cordoncino, spolverate gli gnocchetti con un poco di semola di grano duro e trasferiteli su un tagliere spolverato con un velo di semola (come vedrete, non essendo ricchi di acqua, non si attaccheranno facilmente tra loro, ma un po' è sempre meglio spolverarli).

Continuate fino ad esaurire tutto il panetto, lasciandolo sempre avvolto in pellicola il panetto non utilizzato.

A questo punto, gli Gnocchetti sardi fatti in casa possono essere congelati oppure cotti, ma prima lasciateli asciugare almeno 30 minuti.

Per cuocerli, portate ad ebollizione dell'acqua salata e con un filo di olio; quando bolle, calateci gli gnocchetti e fateli cuocere finché non verranno a galla. Attendete ancora un attimo, poi prelevateli con un mestolo forato, metteteli in una ciotola, conditeli e serviteli.

Gnocchetti sardi fatti in casa 6

Per congelarli, una volta posti sul tagliere infarinato, metteteli nel freezer con tutto il tagliere e lasciateli congelare un paio di ore. Dopo questo periodo, trasferite gli gnocchetti in un sacchetto per congelare, chiudeteli bene e rimetteteli nel congelatore.

Al momento di cuocerli, semplicemente procedete come si fa con quelli freschi: portate ad ebollizione dell'acqua (salata e con olio di oliva) e, quando bolle, versateci dentro gli gnocchetti ancora congelati e attendere che tornino a galla. A quel punto, attendete ancora un attimo, poi prelevateli con un mestolo forato. Vi svelo un segreto: gli gnocchetti che vedete nella foto sopra, erano appunto gnocchetti congelati appena cotti. Non sono bellissimi come quelli appesa fatti?

Gli Gnocchetti sardi fatti in casa sono pronti!

Gnocchetti sardi fatti in casa 7
Gnocchetti sardi fatti in casa
Gnocchetti sardi fatti in casa 9

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questa ricetta.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.