PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Penne di semola con Pasta Maker Philips

Oggi vedremo come preparare in casa le Penne di semola con Pasta Maker Philips, fatte solo con semola e acqua, con l'aggiunta di un goccino di olio extravergine di oliva. Potete provare anche voi, sia che abbiate la macchina Pasta Maker della Philips o un modello simile. Vi piacciono? Vi diciamo solo che è stata la prima volta che abbiamo usato questa macchina e il risultato è stato squisitamente sorprendente!

Preparare la pasta fatta in casa con la Pasta Maker Philips (clicca sul link rosso per vederla) è davvero semplice e, ancor di più, velocissimo. Realizzeremo questo formato di pasta con il 37% di idratazione più un cucchiaio di olio, e la tecnica del doppio impasto ed un'estrusione. Il doppio impasto, cioè l'impasto effettuato per due volte, permette una migliore distribuzione dell'umidità e migliora la consistenza dell'impasto.


Per ricevere le nostre ricette ogni giorno, seguici anche su Facebook e Pinterest!

Altre ricette consigliate
Forse potrebbero interessarti anche le seguenti ricette:
Risotto al forno con zucchine e prosciutto cotto oppure Rigatoni con pesto di pistacchi e speck al forno.

Informazioni:

  1. Difficoltà: facile
  2. Altre ricette di PTT Ricette
  3. Tipo di piatto: Primo (Pasta fresca fatta in casa)
  4. Calorie: 362 Kcal circa a porzione (Info)
  5. Tempo di preparazione:
  6. Tempo di riposo:
  7. Tempo di cottura:
  8. Tempo totale:
  9. Porzioni: ricetta per circa 4 persone

Ingredienti per preparare la Penne di semola con Pasta Maker Philips:

  1. Semola rimacinata La Molisana: 400 gr
    Acqua: 148 gr
  2. Olio extravergine di oliva: 1 cucchiaio
Hai provato o vuoi provare questa ricetta?
Clicca qui per lasciarci un commento

Procedimento:

Penne di semola con Pasta Maker Philips 3

Per preparare le Penne di semola con Pasta Maker Philips versate la semola rimacinata di grano duro nel vano della macchina e riposizionate il coperchio.

Penne di semola con Pasta Maker Philips 1

Accendete la Pasta Maker, selezionate il programma della pasta semplice di grano duro e avviate l'impasto. Con la macchina in funzione iniziate ad inserire i liquidi nell'apposita fessura (acqua e olio a temperatura ambiente), poco per volta. Prima che termini la fase di impasto, fermate la macchina e lasciate riposare l'impasto per 10-15 minuti.

Nel frattempo, potete preparare il sugo con cui condirete la pasta.

Passato il tempo di riposo, riavviate l'impasto partendo dall'inizio e procedete fino all'estrusione. Nota: se avete la Pasta Maker con la bilancia integrata, per saltare la pesatura degli ingredienti dopo l'accensione, dovete prima selezionare il programma (pasta semplice) e poi dovete premerete il tasto di avvio per 5 secondi circa. In questo modo la macchina inizierà ad impastare. Lasciatela lavorare fino all'estrusione.

Quando inizia l'estrusione della pasta, iniziate a tagliare le penne ad intervalli regolati. Potete usare la spatola data in dotazione oppure un'altra spatola, purché sia sottile e abbastanza affilata. In questo modo le pennette non avranno però la classica forma a punta. Se la desiderate, dovrete ricavare prima della pasta lunghe poi taglierete obliquamente con delle forbici.

Penne di semola con Pasta Maker Philips 2

Man mano che tagliate la pasta, disponetela su un tagliere in vetro, oppure uno di legno o un apposito piano per asciugare la pasta.

Le Penne di semola possono essere cotte subito, freschissime, oppure potete farle leggermente seccare prima di cuocerle. Se le cuocete immediatamente, tenete conto che cuoceranno molto velocemente, più o meno un paio di minuti: quando saliranno a galla potrete già prelevarle con un mestolo forato e trasferirle nel condimento che avete preparato.

Le vostre Penne di semola con Pasta Maker Philips sono pronte!

Penne di semola con Pasta Maker Philips 4
Penne di semola con Pasta Maker Philips

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questa ricetta.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.

Questa ricetta ha 4 commenti:

  • Rosario ha scritto, 31-08-2020 12:29

    Buongiorno ho usato da poco la macchina per la pasta philips per fare le penne rigate, ma fatte con farina 00 bianca e acqua... Son venute benissimo ma al momento della cottura, tenute pochissimo, si son appiattite, chiuse, non son rimaste col buco dentro. Come mai e cosa posso fare per non farlo più succedere? Io le ho fatte e cotte subito. Grazie mille

    • PTT Ricette ha scritto, 31-08-2020 12:59

      Ciao Rosario, benvenuto. E' la farina 00 che non va usata in questo tipo di ricetta, pena la rottura della pasta. Per le prossime volte usa la semola rimacinata nelle ricette che prevedono solo acqua o, al massimo, usa una piccola parte di 00 in mix con semola. La farina tipo 00 in purezza usala nelle ricette dove è previsto anche l'uovo. A presto.

  • Germana ha scritto, 03-11-2020 07:53

    Buongiorno, ho la macchina pasta maker da poco e ho provato a fare le penne prima con farina tipo 1, poi con senatore cappelli. Risultato abbastanza soddisfacente (gusto imparagonabile rispetto alla pasta comprata) però durante la cottura mi si sono rotte! ....perché non ho messo l'olio? Altra domanda se volessi seccare la pasta per conservarla devo cambiare la ricetta? Grazie e buona giornata

    • PTT Ricette ha scritto, 03-11-2020 13:34

      Ciao Germana, benvenuta. Intanto, può succedere che qualcuno si rompa, certo non tutti, intendo giusto qualcuno. Se si sono rotti sarà dovuto ad altri fattori, come il procedimento. Ad esempio, questo tipo di pasta non si presta bene ad essere essiccata, proprio perché so che si rompe facilmente, meglio cuocerla quando è fresca. Quindi, se hai fatta prima seccare, potrebbe essere questo il problema (molto probabilmente). Se hai spazio in freezer, prova invece a congelarla, perché io non ho mai avuto problemi con ogni formato di pasta fatta. Ti lascio la nostra guida: Come congelare la pasta fresca. Anche in questo caso, va prima congelata in un solo strato, poi trasferita nei sacchetti. Attenta a non schiacciarla nel congelatore (comunque non è delicata). Riguardo l'olio, non influisce nella riuscita della pasta e non tutti lo mettono (in effetti non sarebbe previsto), quindi non penso sia dipeso da questo, semmai per curiosità proverai anche questa strada. Se la vedi troppo secca aggiungi un filino di acqua in più per aumentare di poco l'idratazione. Fai altri tentativi, sono certa che ti riuscirà. A presto. PS: la farina tipo 1 usala negli impasti con le uova. Negli impasti senza uova usa la semola.

Clicca qui per lasciarci un commento