X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie. Puoi anche consultare la nostra Informativa sulla privacy

PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Acquacotta toscana - Specialità toscana

Antica pietanza tipica maremmana, vi presentiamo la ricetta dell'Acquacotta toscana, piatto molto gustoso e fatto di pochi, semplici ingredienti. Per la realizzazione dell'Acquacotta toscana ricordiamo anche che ci sono diverse varianti, a seconda della zona geografica e della stagione.

Leggi storia e curiosità sull'Acquacotta toscana!


Per ricevere le nostre ricette ogni giorno, seguici anche su Facebook: clicca su PTT Ricette!

Altre ricette consigliate
Forse potrebbero interessarti anche le seguenti ricette:
Fettuccine alla ricotta oppure Gnocchi di patate con crema di funghi porcini.

Informazioni:

  1. Difficoltà: facile
  2. Altre ricette di PTT Ricette 2
  3. Tipo di piatto: Primo (Vegetariano)
  4. Calorie: 346 Kcal circa a porzione (Info)
  5. Tempo di preparazione:
  6. Tempo totale:
  7. Porzioni: ricetta per circa 4 persone

Ingredienti per preparare l'Acquacotta toscana:

  1. Pane raffermo: q.b.
    Uova: 1
  2. Pecorino grattugiato: abbondante
    Pomodori: 1
  3. Cipolle: 1
    Basilico: qualche foglia
  4. Olio extravergine di oliva: 3 cucchiai
    Sale: q.b.

Ingredienti per completarla (a deconda dei luoghi):

  1. Sedano: q.b.
    Carote: q.b.
Hai provato o vuoi provare questa ricetta?
Clicca qui per lasciarci un commento

Procedimento:

Ridurre la cipolla a listarelle sottili e soffriggerla a fuoco basso nell'olio extravergine di oliva. Aggiungere il pomodoro tagliato a dadini, il basilico tritato (ed eventuali altri odori) e continuare la cottura.

Quando diventa di una buona consistenza, diluirlo con dell'acqua leggermente salata fino a farlo diventare un brodo. Aggiungere poco prima della fine della cottura l'uovo, facendo attenzione che non si rompa il tuorlo.

Tagliare grossolanamente a pezzi il pane raffermo, abbrustolirlo, metterlo in una ciotola di coccio e spolverarlo con il parmigiano. Servendosi di un ramaiolo prendere l'uovo cotto con una porzione abbondante di brodo e versarlo nella ciotola.

Attendere qualche minuto, il tempo che il pane si inzuppi un po' e può essere servita, accompagnata da un buon bicchiere di vino rosso leggero.


Varianti: E' un piatto semplice che si presta bene a fantasiose varianti.

Nel soffritto di cipolla è possibile aggiungere pancetta, lardo o cotenna a dadini; oppure, per un tocco più delicato, è possibile aggiungere panna da cucina dopo la cottura del pomodoro, diluendo poi tutto con un brodo vegetale.

Qualcuno lo prepara anche aggiungendo, al posto dell'acqua, un buon brodo di pollo. E' anche possibile soffriggere zucchine, fagiolini, sedano, carote, patate, cardini o qualsiasi altra verdura che possa donare sapore alla zuppa.

Tra le varianti non bisogna dimenticare quella con i funghi, che lo rendono un piatto deliziosissimo, da gustare assolutamente.

La ricetta originale dell'Acquacotta non prevedeva l'uso dell'aglio o del pepe nella pietanza ma il loro impiego è comunque lasciato al gusto e alla fantasia di chi cucina.

Il pane, se si preferisce, può essere leggermente agliato e si può informaggiare con pecorino piccante.

La vostra Acquacotta toscana è pronta!

Cipolla

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questa ricetta.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.