PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Pastiera napoletana (2)

Durante il periodo di Pasqua non si può non preparare la Pastiera napoletana, preparata in questa versione con gocce di cioccolato al posto dei canditi. Chi non ama il grano, invece, potrà usare del riso a chicchi tondi per dolci, cotto per 20 minuti e lasciato raffreddare. Il grano può anche essere frullato, tutto o metà dose, a seconda dei gusti. Per gustare una pastiera più "riposata", sarebbe meglio prepararla 1-2 giorni prima: in questo modo tutti i sapori dei vari ingredienti della pastiera saranno ben amalgamati e potrete assaporare un dolce ancora più delizioso.

Questa ricetta è stata realizzata da Lina, di Lina in Cucina.

Per ricevere le nostre ricette ogni giorno, seguici anche su Instagram, Facebook e Pinterest!

Altre ricette consigliate
Forse potrebbero interessarti anche le seguenti ricette:
Torta di mele con Nutella oppure Torta con albumi al cacao.

Informazioni:

  1. Difficoltà: facile
  2. Altre ricette di Lina in Cucina
  3. Tipo di piatto: Dolce (Torta, Ricetta campana)
  4. Calorie: 336 Kcal circa a porzione (Info)
  5. Tempo di preparazione:
  6. Tempo di riposo:
  7. Tempo di cottura:
  8. Tempo totale:
  9. Porzioni: ricetta per circa 23 persone

Ingredienti per preparare la Pastiera napoletana:

  1. Pasta frolla pronta (circa 450 gr): 2 rotoli
    Ricotta di pecora ben sgocciolata: 700 gr
  2. Grano cotto: 400 gr
    Zucchero semolato: 400 gr
  3. Scorza grattugiata di limone: 2
    Gocce di cioccolato fondente : gr 100 oppure canditi misti a cubetti: 150 gr
  4. Latte: 100 gr
    Burro: 100 gr
  5. Aroma ai fiori d'arancio: 2 fialette
    Uova: 5
  6. Tuorli: 2
    Aroma alla vaniglia: 1 fialetta
  7. Albumi per spennellare pa pasta frolla: 1
Hai provato o vuoi provare questa ricetta?
Clicca qui per lasciarci un commento

Procedimento:

Iniziamo la preparazione della Pastiera preparando la pasta frolla come d'abitudine se non utilizzerete della pasta frolla preconfezionata. Seguire la vostra ricetta e, se non ne avete una, preparate questa Pasta frolla (clicca sul link per visualizzarla). Una volta preparata, metterla in frigo e lasciarla riposare per circa un'oretta.

In un tegame antiaderente versare il grano cotto, il latte, il burro, la scorza grattugiata di un limone, amalgamare bene il tutto e, su fiamma media, lasciare cuocere il composto per 10 minuti, mescolando e facendolo diventare una crema.

A questo punto spegnere il fuoco e lasciar raffreddare il grano (a piacere il grano può essere frullato con un frullatore ad immersione, come abbiamo fatto in questa ricetta, oppure può essere lasciato a piacere così com'è; volendo, si può anche frullare solo metà dose di grano).

In una terrina frullare la ricotta con lo zucchero, le uova intere, i tuorli, l'aroma alla vaniglia, l'aroma ai fiori d'arancio, la scorza grattugiata di un limone. Ora unire le gocce di cioccolato (o, come da tradizione, i canditi misti a cubetti) ed amalgamare a mano; versare il composto nel grano cotto ed amalgamare il tutto.

Stendere su un foglio di carta forno 1/3 della pasta frolla usando il matterello, ottenendo una sfoglia alta circa 5 mm, e usarla per foderare una teglia di 26 cm di diametro (senza eliminare la carta forno), facendo risalire la sfoglia anche lungo il bordo della teglia.

Versare nella teglia il ripieno di grano, livellarlo e ripiegare verso l'interno i bordi della pasta frolla eccedenti.

Sempre con il matterello stendere la pasta frolla avanzata e, sulla superficie della pastiera, formare la classica grata. Sbattere in una piccola ciotola un albume e spennellarlo sulla pasta frolla.

Infornare la pastiera a 180 gradi e farla cuocere per circa un'oretta, o comunque fino a quando la superficie non sarà diventata di colore ambrato.

A quel punto sfornarla e lasciarla raffreddare (meglio ancora se la fate riposare per minino un giorno).

La vostra Treccia danese con confettura è pronta!

Pastiera napoletana
Pastiera napoletana

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questa ricetta.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.