PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Come cucinare i ceci secchi

Oggi parleremo dei ceci e vedremo Come cucinare i ceci secchi. I ceci sono un legume molto amato in cucina, si può usare nella preparazione di primi piatti o secondi piatti, inoltre possono trasformarsi in squisite creme da assaporare su bruschette, crostini, panini e piadine farcite.

I ceci sono i semi della pianta erbacea Cicer arietinum, che appartiene alla famiglia delle Leguminose. Sono legumi molto nutrienti, non solo ricchi di proteine, ma contengono anche una buona dose di grassi e zucchero (prevalentemente amidi). Riguardo i grassi, ricordiamo che i ceci sono il secondo legume più grasso (prima dei ceci, ci sono le fave). I ceci contengono anche vitamine del gruppo B, sali minerali (fosforo, potassio, magnesio e ferro) e sono ricchi di fibre alimentari.

La loro bontà è tanta, ma prima di gustarli dobbiamo cucinarli e forse l'unico neo sta nella cottura, che non è velocissima se si usa una normale pentola, ma vi garantirà un sapore decisamente diverso dai ceci già pronti, venduti in barattoli.

Un passaggio fondamentale, prima della cottura, è quello dell'ammollo, indispensabile perché serve a reidratare i ceci: i ceci secchi vengono messi in ammollo per almeno 12 ore, fino anche a 24 ore. Il tempo di ammollo dipende dal seme: più i ceci saranno grandi e vecchi (secchi), più il tempo di ammollo dovrebbe essere lungo.

Ora vi lasciamo alla nostra guida su Come cucinare i ceci secchi, spiegandovi i passaggi passo passo e con le tecniche di cottura più usate, che sono la cottura nella pentola con coperchio e la cottura nella pentola a pressione.


Per ricevere le nostre ricette ogni giorno, seguici anche su Facebook e Pinterest!

Altre ricette consigliate
Forse potrebbero interessarti anche le seguenti ricette:
Frittata di spinaci oppure Uova in camicia.

Informazioni:

  1. Difficoltà: facile
  2. Altre ricette di PTT Ricette
  3. Tipo di piatto: Secondo
  4. Calorie: 254 Kcal circa a porzione (Info)
  5. Tempo di preparazione:
  6. Tempo di riposo:
  7. Tempo di cottura:
  8. Tempo totale:
  9. Porzioni: ricetta per circa 4 persone

Ingredienti per cucinare i ceci secchi:

  1. Ceci secchi: 300 gr
    Acqua: abbondante
Hai provato o vuoi provare questa ricetta?
Clicca qui per lasciarci un commento

Procedimento:

Come cucinare i ceci secchi 7

Prima di cucinare i ceci secchi occorre fare un rapido controllo visivo dei semi: disponetene una manciata in un piatto o sul tavolo ed eliminate eventuali ceci scuri o con macchie. Ovviamente, dovessero esser presenti elementi estranei, come sassolini o altro, provvederete ad eliminare anche questi.

Come cucinare i ceci secchi 1
Come cucinare i ceci secchi 2

L'ammollo dei ceci secchi

Una volta controllati, sciacquate i ceci più volte sotto acqua corrente, poi scolateli e metteteli in ammollo in acqua per 12, 18 o 24 ore in una capiente terrina. L'acqua del rubinetto va bene, o comunque usate dell'acqua a temperatura ambiente. Quanta acqua aggiungere? Abbondate! Occorre una dosa di acqua pari almeno a sei volte il peso dei ceci. Per una dose di 300 grammi di ceci, quindi, occorreranno circa 1,8 litri di acqua. Talvolta nelle ricette viene consigliato di aggiungere del bicarbonato nell'acqua di ammollo, ma evitatelo, se potete, in quanto il bicarbonato altera le proprietà nutritive dei ceci.

Come cucinare i ceci secchi 3

Durante il periodo di ammollo, cambiate l'acqua ogni 8 ore circa. Noterete che i ceci inizieranno a gonfiarsi, segno che stanno diventando un po' più teneri.

Nota: L'acqua di ammollo va sempre buttata e non può essere usata a scopo alimentare in quanto contiene purine, sostanze tossiche che, degradandosi, favoriscono un eccesso di acido urico nel sangue.

Trascorso il tempo di ammollo, sciacquate bene i ceci, metteteli in una pentola ed aggiungete dell'acqua nuova.

Come cucinare i ceci secchi 4

La cottura con la pentola tradizionale

Nel caso usiate una pentola da cucina con coperchio, il peso dell'acqua deve essere circa il doppio di quello dei ceci. Potete aggiungere nella pentola un paio di foglie di alloro.

Nota: A parte eventualmente le foglie di alloro, non aggiungete null'altro in questa fase di cottura: non occorre aggiungere il sale, perché indurisce la pellicina dei ceci, impedendogli di diventare morbidi, e non occorre aggiungere olio né altri ingredienti, come anche non occorre aggiungere il bicarbonato. In breve, limitatevi ad aggiungere solo l'acqua necessaria per la cottura.

Coprite la pentola con un coperchio e fate cuocere i ceci per 1-1,5 ore dall'ebollizione, su fiamma bassa, in modo da farli cuocere lentamente. Il tempo di cottura reale dei vostri ceci dipenderà dal tempo di ammollo e dal tipo di ceci usati: non solo la grandezza dei ceci, ma il tempo di cottura è influenzato anche dalla loro secchezza, ossia se si tratta di ceci secchi molto vecchi o più giovani (più i ceci sono vecchi, più sono secchi). Per capire come procede la cottura, potete assaggiarli dopo la prima ora e, se necessario, fate continuare la cottura ancora un altro po'. Durante la cottura il livello dell'acqua si abbasserà molto per effetto dell'evaporazione. Se vedete che il livello dell'acqua si è abbassato troppo, non aggiungete acqua fredda in quanto l'acqua fredda fermerebbe la cottura. Se necessario, aggiungete lentamente altra acqua bollente.

A fine cottura, aggiungete gli altri ingredienti che occorrono per la realizzazione della ricetta che intendete preparare e fate continuare la cottura per il tempo necessario.

Cottura con la pentola a pressione

Per cuocere i ceci in una pentola a pressione, mettete i ceci, precedentemente scolati, nella pentola, poi aggiungete acqua a temperatura ambiente e fino a ricoprire il livello dei ceci di 2 cm di acqua.

Nota: Non aggiungete null'altro in questa fase di cottura: non occorre il sale (indurisce la pellicina dei ceci e gli impedisce di diventare morbidi), non occorre olio né altri ingredienti, come anche non occorre aggiungere il bicarbonato. Limitatevi ad aggiungere solo l'acqua necessaria per la cottura.

Chiudete la pentola a pressione inserendo il coperchio, accendete il fuoco (fiamma vivace) e portate la pentola a pressione. Da quando sentirete il fischio, abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere i ceci per 30 minuti circa.

A fine cottura o comunque anche solo se volete controllare lo stato della cottura, prima di aprire la pentola a pressione occorre far fuoriuscire dalla pentola il vapore alzando la valvola. Quando non ci sarà più pressione, sganciate il coperchio e controllate la consistenza dei ceci. Dovessero essere ancora duri, potete far continuare la cottura un altro po'.

Ultimare la cottura dei ceci

Prima che termini la cottura, quando i ceci sono praticamente quasi pronti, aggiungete gli altri ingredienti necessari per realizzare la ricetta che intendere eseguire.

Come conservare i ceci

Come cucinare i ceci secchi 8

I ceci cotti possono essere conservati in frigo per 3 giorni al massimo oppure, in alternativa, possono essere conservarti in dispensa in barattoli di vetro per conserve e per farlo ci sono due metodi.

Prima di invasarli, però, è necessario spendere due parole sui barattoli che userete per fare le conserve. Devono essere di vetro e adatti alla preparazione di conserve. Inoltre, vanno sterilizzati prima della cottura dei ceci, perché verranno usati non appena i ceci i ceci saranno cotti. Occorrono anche delle capsule nuove, da sciacquare e asciugare solamente.

Sterilizzazione dei barattoli 1° metodo: Il primo metodo consiste nello sterilizzare i barattoli in acqua bollente. Lavate i barattoli accuratamente, poi fateli bollire per 20-30 minuti, completamente immersi in acqua bollente. Passato questo tempo, potete lasciarli raffreddare nell'acqua oppure, per concludere più velocemente, potete prelevarli usando un lungo cucchiaio di legno. Se usate questa seconda soluzione, eliminate con attenzione l'acqua bollente e trasferiteli su un canovaccio pulito a testa in giù. Fate molta attenzione quando li prelevate perché dell'acqua potrebbe colare lungo il cucchiaio di legno. Lasciateli asciugare completamente.

Sterilizzazione dei barattoli 2° metodo: In alternativa al primo metodo, potete sterilizzare i barattoli nel forno. Lavate i barattoli accuratamente, poi asciugateli con un canovaccio pulito e metteteli nel forno spento. Portate la temperatura del forno 60 gradi, poi a 80 gradi e, per finire, a 110 gradi. Lasciate i barattoli al caldo per 20 minuti, poi spegnete il forno e lasciateli raffreddare. Mi raccomando, non toccateli inizialmente perché sono bollenti.

Ora che abbiamo sterilizzato i barattoli, possiamo invasare i ceci. Non appena terminata la cottura dei ceci, con un mestolo riempite i barattoli di ceci lasciando circa due dita di spazio dal bordo del barattolo (4 centimetri circa). Poi, aggiungete anche l'acqua di cottura dei ceci (bollente) fino a lasciare circa 2 cm di spazio dal bordo del barattolo. Aggiungete anche un cucchiaino di sale fino.

Sterilizzazione delle conserve Metodo veloce: non appena invasati, quando i ceci sono ancora bollenti, chiudete immediatamente i barattoli con la capsula nuova, già sciacquata e asciugata, e mettete i barattoli sottosopra (con la capsula rivolta in basso). Lasciate raffreddare i barattoli con i ceci per 24 ore. Quando i barattoli saranno freddi, rimetteteli con la capsula rivolta verso l'alto e controllate che si sia formato il sottovuoto pigiando al centro della capsula, non non dovrà emettere alcun suono.

Sterilizzazione delle conserve Metodo sicuro: questo secondo metodo prevede la sterilizzazione a bagnomaria. Per farlo, invasate i ceci come scritto sopra e, senza tapparli, lasciateli raffreddare. Quando i ceci nei barattoli saranno freddi, tappate i barattoli con delle capsule nuove già lavate, metteteli in una capiente pentola, ricopriteli di acqua a temperatura ambiente e procedete con la sterilizzazione a bagnomaria per 20 minuti dall'ebollizione. Terminata la cottura, lasciate raffreddare i barattoli nell'acqua e, quando saranno freddi, prelevate i barattoli, asciugateli e metteteli in dispensa.

Sia che usiate il primo metodo che il secondo, non dimenticate di attaccare sotto i barattoli delle targhette indicando il tipo di conserva e la data di produzione.

Come cucinare i ceci secchi 5
Come cucinare i ceci secchi
Come cucinare i ceci secchi 6

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questa ricetta.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.