PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Vellutata di cavolo viola e patate

Il sapore di questa Vellutata di cavolo viola e patate sicuramente vi conquisterà, perché è delicato ma saporito. Il colore viola vi scalderà occhi e cuore, mentre la leggerezza di questo primo piatto non sarà un problema per la vostra linea.

Questa vellutata non contiene troppi grassi, inoltre è adatta anche a chi segue un'alimentazione vegetariana e vegana poiché non contiene alimenti di origine animale.

Il cavolo viola, chiamato anche cavolo rosso, così come il cavolfiore verde appartiene alla famiglia delle crucifere e rispetto al cavolfiore verde contiene una quantità maggiore di antiossidanti. Il colore viola è dato dalle antocianine, pigmenti idrosolubili appartenenti alla famiglia dei flavonoidi.

Se vi interessa, potete preparare voi stessi i crostini al rosmarino fatti in casa, golosi crostini fritti che arricchiranno la vostra vellutata. Vi lasciamo la nostra ricetta dei Crostini al rosmarino per vellutate e zuppe.

Vi lasciamo anche un appunto sul sale: per l'intera quantità di vellutata noi abbiamo aggiunto solo un cucchiaino di sale, consigliamo anche a voi di non esagerare con il sale perché si perde il sapore buono e delicato del cavolo e delle patate.


Per ricevere le nostre ricette ogni giorno, seguici anche su Instagram, Facebook e Pinterest!

Altre ricette consigliate
Forse potrebbero interessarti anche le seguenti ricette:
Pasta con pesto di rucola e ricotta oppure Spaghetti saporiti con olive e peperoncino verde dolce.

Informazioni:

  1. Difficoltà: facile
  2. Altre ricette di PTT Ricette
  3. Tipo di piatto: Primo (Zuppe e Minestre)
  4. Calorie: 193 Kcal circa a porzione (Info)
  5. Tempo di preparazione:
  6. Tempo di cottura:
  7. Tempo totale:
  8. Porzioni: ricetta per circa 3 persone

Ingredienti per preparare la Vellutata di cavolo viola e patate:

  1. Cavolo cappuccio viola: 750 gr
    Patate: 200 gr
  2. Scalogni piccoli: 3
    Olio extravergine di oliva: un filo
  3. Sale: q.b.
    Acqua (circa 1 litro): 2 tazze
  4. Crostini dorati tostati e fritti: 1 manciata
Hai provato o vuoi provare questa ricetta?
Clicca qui per lasciarci un commento

Procedimento:

Vellutata di cavolo viola e patate

Per preparare la Vellutata di cavolo viola e patate lavare il cavolo viola e, su un tagliare, tagliarlo a listarelle. Occorrono 750 gr di cavolo viola.

Vellutata di cavolo viola e patate 1

Lavare le patate e pelarle, quindi tagliarle a cubetti. Occorrono 200 gr di patate.

Tritare gli scalogni e farli appassire in una pentola con olio extravergine di oliva, amalgamando di tanto in tanto per non far bruciare il trito.

Vellutata di cavolo viola e patate 2

Intanto, portare ad ebollizione dell'acqua senza sale.

Aggiungere nella pentola con gli scalogni sia il cavolo viola sfogliato che i cubetti di patate, poi aggiungere 2,5 tazze di acqua bollente (circa un litro), amalgamare, coprire la pentola con un coperchio e lasciar cuocere per 75 minuti circa, amalgamando di tanto in tanto.

Vellutata di cavolo viola e patate 3
Vellutata di cavolo viola e patate 4

Quando il cavolo sarà tenero, frullarlo con un frullatore ad immersione fino a ridurlo in crema. Solo a questo punto, aggiungere anche il sale (un cucchiaino) e mescolare bene.

Vellutata di cavolo viola e patate 5
Vellutata di cavolo viola e patate 6
Vellutata di cavolo viola e patate 7

Se troppo liquida, far continuare la cottura per un altro po', altrimenti servire subito la vellutata di cavolo viola e patate con una manciata di crostini fritti e un filo di olio extravergine di oliva.

La vostra Vellutata di cavolo viola e patate è pronta e può essere gustata!

Vellutata di cavolo viola e patate 11
Vellutata di cavolo viola e patate 10
Vellutata di cavolo viola e patate 9
Vellutata di cavolo viola e patate 8

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questa ricetta.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.