X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie. Puoi anche consultare la nostra Informativa sulla privacy

PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Come passare dalla dieta Onnivora alla dieta Vegetariana

Modificare le proprie abitudini alimentari non è mai facile, quindi anche passare dalla dieta Onnivora alla dieta Vegetariana richiede una nuova organizzazione della dispensa, del frigo e delle ricette, oltre che delle abitudini. Dal momento in cui ci svegliamo fino a sera dobbiamo fare i conti con i pasti quotidiani e decidere cosa mangeremo: prima la colazione, poi pranzo, per alcuni uno spuntino e quindi la cena. Per chi vorrebbe avvicinarsi alla Dieta vegetariana potrebbe sembrare difficile rinunciare del tutto alla carne, al pesce e a tutti gli insaccati, come anche ai formaggi contenenti caglio animale, ecco allora mille dubbi, dubbi su cosa comprare, cosa cucinare r se sia facile o no passare dalla dieta Onnivora alla dieta Vegetariana.

Dieta 44 In realtà, modificare le proprie abitudini non è poi così difficile, basta solo procedere per passo e sapere come fare; in questo articolo vogliamo darmi qualche suggerimento, spunto o idea nel caso stiate valutando di fare questo passaggio. Prima di iniziare, però, ricordate che nel cambiare regime alimentare non dovrete eccedere con formaggi o con i carboidrati, mangiandoli sempre al posto del pasto con la carne o gli insaccati: i formaggi, soprattutto quelli più stagionati, apporterebbero rispettivamente più grassi e più calorie. Il cambiamento deve essere sempre nell'ottica di mantenere una buona salute.

Per prima cosa, se si vuol passare dalla dieta Onnivora alla dieta Vegetariana potete fare una cernita di tutti o piatti vegetariani che conoscete e che vanno ancora benissimo, come pasta e piselli o pasta e ceci, pasta con la zucca, pasta e patate, il risotto alla milanese, il risotto ai funghi, tanti tipi di focacce e pizze (sia rosse che bianche) e tanti altri piatti che sono già vegetariani. Queste ricette appartengono già alla nostra cultura e sono naturalmente vegetariane. Altri piatti che invece non sono vegetariani, possono diventarlo con piccoli accorgimenti, cioè eliminando del tutto gli ingredienti che non sono idonei oppure sostituendoli con altri ingredienti idonei.

Almeno per i primi tempi, si possono acquistare nei supermercati prodotti che sono un sostituto di quelli che conosciamo, in modo da ingannare la percezione e non farci pesare questo cambiamento nell'alimentazione. Certamente oggi è molto più semplice passare dalla dieta Onnivora alla dieta Vegetariana perché al supermercato si può trovare prosciutto, salame e wurstel 100% vegetali. Se vi piacciono gli hamburger, la scelta degli hamburger vegetali è davvero molto vasta, ce ne sono per tutti i gusti, anche con legumi e cereali, oltre che con verdure e ortaggi vari. E se capita l'occasione di poter consumare un piatto di carne e lo desiderate, non privatene, perché per uno strappo la vostra salute non ne risentirà certo.

Dieta mediterranea Seguire una dieta vegetariana non deve essere assolutamente sinonimo di monotonia. Di verdure ce ne sono tantissime e ciascuna può essere cucinata in diversi modi. Quindi è importante sperimentare nuovi piatti e, perché no, provare anche nuovi sapori. Lo stesso dicasi per i prodotti da supermercato preconfezionati, come ad esempio gli hamburger: se non ce ne piace un tipo, non per forza dobbiamo dire di no a tutti gli hamburger. Proviamone altri, ce ne sono di tanti tipi, come abbiamo detto, anche con legumi e cereali, speziati o realizzati con ortaggi particolari. Con gli hamburger, oltre a preparare un secondo piatto, è possibile preparare dei gustosi panini vegetali. Libero sfogo alla fantasia quindi: si possono preparare panini con hamburger vegetali, cremine di legumi (qui trovate la nostra Crema di piselli alla nepitella e qui potete trovare la nostra Crema di ceci) e pomodori a fette, oppure potrete aggiungere una crema di avocado (cosa ne dite di provare il nostro Panino vegetariano con burger di spinaci e avocado?).

Quando fate la stesa, prendete l'abitudine di leggere l'etichetta, per capire cosa acquistate e quanti grassi e calorie contiene quel determinato prodotto. Non appena ci avrete fatto l'abitudine, noterete subito i cibi più grassi e ricchi di grassi saturi o quelli più calorici da consumare moderatamente, come anche se contengono grassi trans e grassi idrogenati. Il fatto di aver eliminato carne e pesce dalla nostra dieta non deve ripercuotersi sugli altri cibi che acquistiamo, e se questi contengono troppi grassi allora dobbiamo mangiarli con moderazione, senza esagerare solo perché abbiamo la sensazione che nella dieta manchino delle proteine o comunque che manchi qualcosa (la carne). Leggere l'etichetta è anche importante perché nella lista degli ingredienti spesso si nascondono ingredienti che non sono idonei alla dieta vegetariana, come lo strutto oppure il caglio animale in alcuni formaggi. Parlando di caglio animale, quali formaggi lo contengono? Diciamo che tutti i formaggi stagionati contengono caglio; su alcuni formaggi è indicato invece il caglio vegetale, idoneo alla dieta vegetariana. Esistono poi alimenti simili al formaggio ma 100% vegetali.

Dieta 17 Così come accadeva per la dieta Onnivora, è bene tenere nel frigo e in dispensa anche alimenti da preparare in poco tempo. Talvolta è necessario cucinare in breve tempo e in questo caso alimenti come legumi precotti o altri ingredienti di veloce preparazione torneranno sicuramente utili. Ottimi sono anche i bocconcini di soia, che sostituiscono nelle ricette lo spezzatino di carne, ma che possono essere usati nella preparazione di tanti altri piatti (leggi la nostra ricetta dei Bocconcini di soia con crema di piselli.

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questo articolo.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.