X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie. Puoi anche consultare la nostra Informativa sulla privacy

PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Dermatiti cosa sono e la loro cura

Con il termine dermatite indichiamo una reazione infiammatoria della pelle che si manifesta come un'irritazione, solitamente caratterizzata da fenomeni infiammatori.

La dermatite è una patologia comune e generica che si manifesta per diverse cause, per esempio si può presentare a causa dell'utilizzo di prodotti chimici, come detersivi e diluenti, si può scatenare per ragioni fisiche, ovvero con le ustioni, per ragioni parassitarie a causa dei parassiti della pelle o per ragioni microbiche. Ma la dermatite può essere causata anche da malattie della pelle, provocate da allergie e reazioni autoimmunitarie.

Esistono differenti tipi di dermatite, come ad esempio quella atopica e come la dermatite seborroica. Sebbene vi sia una nota variabilità di dermatiti distinte per cause e manifestazioni, questa patologia è accomunata da sintomi specifici, come prurito, gonfiore, arrossamento ed, in alcuni casi, anche vere e proprie lesioni della pelle. Nonostante la dermatite sia una malattia molto comune, non vi è rischio di contagio per gli individui che non ne soffrono.

Dermatite patch test La dermatite da contatto è una reazione immunitaria che si verifica nel momento in cui la pelle entra in contatto con prodotti e sostanze chimiche che scatenano questa reazione. Per quanto concerne i sintomi della dermatite da contatto, possiamo affermare che questi si manifestano con irritazioni cutanee, che provocano un prurito fastidioso, e sono caratterizzate da rossore e vescicole che compaiono sulle zone della pelle che sono a contatto con prodotti chimici sensibilizzanti.
La terapia tradizionale che si utilizza per curare la dermatite da contatto, prevede l'utilizzo di antistaminici e cortisonici. Tuttavia, il più delle volte, questi farmaci possono portare ad avere dei brutti effetti collaterali, quindi si può ricorrere ad un rimedio naturale come fare un bagno in farina d'avena, in cera d'api, o in olio di cocco e calendula.

Un altro tipo di dermatite è la Psoriasi, ovvero ci riferiamo ad una malattia infiammatoria cronica della pelle, non contagiosa ed infettiva. I sintomi della psoriasi compaiono con la presenza di chiazze rossastre ispessite ed arrossate, coperte da squame grigiastre. Queste squame sono dovute alle cellule dello strato superiore della pelle, che si riproducono molto velocemente rispetto al normale e che in questo modo si vanno ad accumulare sulla superficie provocando prurito e bruciore. Di solito, la psoriasi colpisce diverse zone del corpo, come i gomiti, il cuoio capelluto, le ginocchia, il viso, i palmi delle mani, la pianta dei piedi, le unghie di mani e piedi ed anche i tessuti molli dei genitali e della cavità orale. Comunque le lesioni provocate da questo disturbo della pelle non provocano cicatrici durature.
La psoriasi si cura con un trattamento di farmaci. I trattamenti che si utilizzano per curare questa infiammazione della pelle sono deputati a bloccare questo processo. In questo caso, si parla di due diversi tipi di processi, ovvero questi prevedono un trattamento: locale e per via generale. I trattamenti locali prevedono l'utilizzo di pomate cheratolitiche. Invece i trattamenti sistemici più efficaci riguardano quelli a base di acido retinoico e di acitretina, che si utilizzano per la psoriasi a placche.

Un altro tipo di dermatite è quella seborroica, ovvero ci riferiamo ad una patologia della pelle che colpisce soprattutto il cuoio capelluto, provocando arrossamento e prurito nella zona interessata. I sintomi della dermatite seborroica consistono nella perdita di placche untuose causate da un fungo denominato Malassezia Furfur che irrita la pelle. Inoltre la dermatite seborroica si manifesta anche negli orecchi, nelle sopracciglia, a livello ascellare ed inguinale ed anche nelle zone in cui sono presenti ghiandole sebacee.
La dermatite seborroica prevede l'utilizzo di idrocortisonici che vanno ad agire come antinfiammatori; tali prodotti sono acquistabili in farmacia anche senza prescrizione medica. Inoltre è possibile curare la dermatite seborroica con l'impiego di prodotti erboristici naturali, che agiscono come eudermici e seboregolatori.

Dermatite Un altro disturbo della pelle è la dermatite erpetiforme, con questo termine indichiamo una malattia dermatologica che si caratterizza per la comparsa di bolle o vescicole sulla pelle, che colpisce maggiormente i maschi in giovane età. La dermatite erpetiforme si manifesta con la presenza di chiazze eritematose che creano un forte prurito. Inoltre le visciole sono più presenti rispetto alle bolle, e si dispongono in modo erpetiforme. Il prurito di tale dermatite è così forte e fastidioso che il più delle volte provoca ulcere, erosioni e croste a furia di grattarsi. Le zone più colpite sono: il dorso, gli arti superiori e quelli inferiori.
La dermatite erpetiforme non prevede delle soluzioni ben precise, la soluzione migliore è quella di adottare una dieta sana che prevede l'esclusione di alimenti ricchi di glutine. Inoltre, tale dermatite si può curare con un farmaco denominato Dapsone che ha la capacità di determinare una regressione dei sintomi.

Tra i diversi tipi di dermatiti, vi è anche la presenza della dermatite periorale, ovvero ci riferiamo ad un eruzione cutanea comune, che colpisce specialmente le donne di giovane età. Il termine periorale significa intorno alla bocca, quindi ci riferiamo ad un'eruzione che colpisce la pelle che si trova intorno alla bocca. La dermatite periorale si caratterizza per la presenza di lesioni cutanee, pelle squamata, papule, eritema, pustole purulente e ricche di siero. Inoltre tale malattia cutanea si manifesta con bruciore e prurito intorno alla bocca. Questa dermatite è più comune nelle donne rispetto agli uomini, poiché è causata dall'utilizzo di cosmetici, come i rossetti e i lucidalabbra che contengono sostanze chimiche come il sodio laurilsolfato, ovvero ci riferiamo ad un tensioattivo che è utilizzato anche nel dentifricio e l'isopropilmiristato, cioè un emolliente presente in diversi composti come per esempio la vasellina.
La dermatite periorale prevede dei trattamenti che favoriscono la guarigione dell'eruzione cutanea. Nel momento in cui l'eruzione è presente, si consiglia di lavare il viso solo con acqua, senza l'utilizzo di saponi. Inoltre, secondo consiglio medico, è possibile applicare del dentifricio al fluoro sulla zona colpita dall'eruzione. Oltre ciò, tale dermatite si può curare anche con farmaci a base di tetracicline, ovvero stiamo parlando di antibiotici topici.

Oltre ciò, esiste anche la dermatite atopica, ovvero ci riferiamo ad una malattia infiammatoria cronica della pelle, con un intenso prurito, e che si manifesta anche con un'eccessiva secchezza cutanea. Questo tipo di dermatite si manifesta con la presenza di lesioni eczematose croniche ed acute. Inoltre, la malattia si caratterizza da secchezza, rossore e per un fastidioso ed intenso prurito della pelle.
La dermatite atopica non prevede l'utilizzo di farmaci che permettono di guarire definitivamente da tale patologia, tuttavia, questi farmaci sono in grado di ridurre o far scomparire i sintomi principali.

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questo articolo.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.