X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie. Puoi anche consultare la nostra Informativa sulla privacy

PTT Ricette sui social:

Altre ricette consigliate:

  • min-torta-di-rose-con-bresaola.jpg Torta di rose con bresaola
  • min-fettuccine-alla-crema-di-salmone.jpg Fettuccine alla crema di salmone
  • min-crostini-tostati-e-fritti-alla-salvia.jpg Crostini tostati e fritti alla salvia
  • min-torta-panna-e-nutella-5.jpg Torta panna e Nutella
  • min-focaccia-al-rosmarino-6.jpg Focaccia al rosmarino (2)
  • min-cantucci-al-limone.jpg Cantucci al limone
logo

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Dieta del Gruppo sanguigno

La Dieta del Gruppo sanguigno: cos'è e come funziona la Dieta del Gruppo sanguigno, alimenti da mangiare e ed alimenti da evitare.

Dieta La dieta del gruppo sanguigno, anche denominata emodieta, è un regime alimentare che è stato idealizzato nel 1997 da un naturopata americano, il Dottor. Peter J. D'Adamo, che ha stabilito, dopo varie indagini e ricerche scientifiche, che il nostro gruppo sanguigno è fondamentale per la scelta degli alimenti da introdurre nella nostra dieta alimentare. Ciò vuol dire che, in base al nostro gruppo sanguigno, che sia 0, A, AB, B, esistono degli alimenti che sono più adeguati a noi, che non ci creano problemi d'intolleranza e non ci appesantiscono, rispetto ad altri che potrebbero provocarci delle allergie e delle intolleranze alimentari, o che semplicemente potrebbero farci ingrassare.

Tuttavia, bisogna riconoscere il proprio gruppo sanguigno, introdurre gli alimenti permessi ed eliminare quelli che potrebbero causare patologie, anche gravi. Il noto Peter D'Adamo ha affermato che ad ogni tipo di gruppo sanguigno si relaziona una fase della storia dell'uomo presente sulla terra.

I gruppi sanguigni in questione sono quattro e sono definiti in tal modo:
- cacciatore, che appartiene al gruppo 0;
- agricoltore, appartenente al gruppo A;
- nomade, che appartiene al gruppo B;
- enigma, appartenente al gruppo AB, il più moderno.

Il Professor Peter J. D'Adamo ha inoltre affermato che, in base ad ogni gruppo sanguigno, ogni soggetto dovrebbe limitare od evitare di assumere alcuni tipi di alimenti, come ad esempio quelli che potrebbero provocare fastidi digestivi. Inoltre, ogni gruppo sanguigno, deve seguire un tipo di attività fisica, differente dagli altri gruppi.

Da ciò possiamo affermare che il gruppo sanguigno di ogni individuo è considerato un fattore di vitale interesse del quale è fondamentale considerare se si vuole o si ha bisogno di dover stabilire un regime alimentare sano ed attivo.

Gruppo sanguigno 0

Quanto al primo gruppo, ovvero il gruppo 0, possiamo affermare che, a questo appartengono i discendenti dei primi esseri umani, che erano cacciatori e nomadi. Sono tutti coloro caratterizzati da un fisico sportivo. I soggetti appartenenti a questo tipo di gruppo sanguigno possono trarre benefici da diete chetogeniche e iperproteiche, come ad esempio la dieta Atkins o la dieta zona.

Per quanto concerne gli alimenti che questo gruppo sanguigno dovrebbe eliminare completamente, o in parte dalla propria dieta alimentare, sono il glutine in primis, le patate, i carboidrati ed anche il mais. Tuttavia, questo gruppo sanguigno non tollera neanche fagioli, sia bianchi che rossi, le lenticchie, olive nere ed arachidi.

Inoltre, il gruppo 0 dovrebbe eliminare anche il caffè e preferire alimenti come pesce azzurro, frutti di mare, alghe, carni come il fegato ed il sale iodato, rispetto a quello non iodato. Inoltre può introdurre anche verdure come la verza e la zucca, e tra i salumi è da preferire la bresaola, anche perché è più magra rispetto a prosciutti e salami. Da evitare anche la carne di maiale.

Gruppo sanguigno A

Invece, per quanto riguarda il gruppo sanguigno A, fanno parte i pronipoti dei primi agricoltori. Questi potranno beneficiare di una dieta molto varia di cereali ed alimenti vegetali. Quindi, la dieta del gruppo sanguigno A si dovrà restringere un po', poiché dovrebbe completamente eliminare i latticini, che sono altamente dannosi.

Dunque, tutti coloro che appartengono a questo tipo di gruppo, dovranno eliminare dalla propria alimentazione i formaggi in generale ed anche il gelato che ne contiene. Per di più, tutti coloro che appartengono al gruppo sanguigno A dovranno evitale: melanzane, patate, pomodori e ridurre il consumo di carne rossa preferendo la carne bianca, come il tacchino o il pollo, ed il pesce, come ad esempio il salmone che oltre a far star bene è anche molto buono, e merluzzo.

Oltre questi alimenti, potranno introdurre nella propria dieta alimentare anche legumi di ogni tipo, insalata di tutti i tipi, grano saraceno e soia. Il gruppo sanguigno A potrà introdurre nella dieta alimentare anche vino rosso e tè verde, considerati degli ottimi antiossidanti.

Gruppo sanguigno B

Per quanto concerne il gruppo sanguigno B, possiamo affermare che questo possiede un DNA simile a quello dei pastori nomadi di origini asiatiche. I portatori di gruppo sanguigno B sono dotati di un sistema immunitario e di un sistema digestivo molto attivo. Gli individui appartenenti a questo gruppo sanguigno dovranno preferire sport come il tennis o una semplice passeggiata.

La loro dieta prevede in particolare l'eliminazione di legumi e crostacei. Inoltre, devono anche essere limitato il consumo di mais, granoturco e grano saraceno, quindi, eliminare la pasta e i contorni con mais, e preferire un primo piatto a base di riso.

Invece, il gruppo sanguigno B potrà deliziarsi con i latticini, anche se magri e preferibilmente di capra, e sì alla carne anche se deve dire addio a tutti i tipi di pollame, e potrà introdurre le uova. Da eliminare rapanelli e carciofi, da prediligere fagioli, barbabietole, cavoli, broccoli, carote, verdure a foglia verde, patate, verze, melanzane e peperoni.

Gruppo sanguigno AB

Infine vi è il gruppo sanguigno AB che è considerato il più recente ed il più diverso da tutti gli altri sopraelencati. Questo tipo di gruppo sanguigno può consumare, sempre con moderazione, ogni tipo di alimento, limitando il consumo di latticini. La sua dieta alimentare prevede l'OK alle carni bianche come pollo, tacchino e coniglio, che sono altamente consigliati; invece sono da limitare, se non da eliminare completamente, il burro e le carni rosse.

Oltre ciò, tutti coloro che fanno parte di questo gruppo sanguigno, potranno introdurre nella propria dieta alimentare anche fagioli, riso, piselli e caffè anche a fine pasto. Anche per la frutta vi è un'ampia scelta, ma sono da prediligere ananas e pompelmo che sono degli ottimi brucia grassi, infatti sono sempre presenti nelle diete ipocaloriche.

Tuttavia, nonostante questo gruppo sanguigno possa assumere ogni tipo di frutta, deve altamente evitare la frutta secca. Inoltre, sono consigliati tutti i tipi di ortaggi, il tofu, ogni tipo di latticino, aglio ed alghe. Invece, gli ortaggi da prediligere sono le melanzane, il cavolo verde, il cavolfiore, i broccoli ed i pomodori, evitando mais, peperoni e carciofi.

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questo articolo.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.

Questo articolo ha 1 commento:

  • carla pagliarani ha scritto, 15-11-2015 20:35

    Appartengo al gruppo sanguigno a negativo. Devo preferire la pasta o il riso?