X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie. Puoi anche consultare la nostra Informativa sulla privacy

PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Dieta del riso

In questo articolo parleremo della Dieta del riso, cos'è e come funziona la Dieta del riso.

La dieta del riso è stata elaborata dal medico tedesco, Walter Kempner, con lo scopo di far perdere in modo veloce e sicuro i chili in eccesso alle persone che soffrono di obesità, diabete e ipertensione. La dieta del riso, inoltre, può essere seguita anche dai celiaci, proprio per l'utilizzo di questo cereale che non contiene glutine.

Riso integrale La dieta si basa sull'assunzione quotidiana di riso, che possiede, tra le altre proprietà, un alto potere saziante, poche calorie, è ricco di fibre (e quindi contribuisce a regolarizzare il transito intestinale), stimola la diuresi, è altamente digeribile, è ricco di minerali, è povero di grassi, di proteine e di sodio ed ha un potere saziante maggiore di quello della pasta, infatti, a parità di quantità, il riso assorbe molta più acqua, aumentando di volume; il beneficio si vede anche a tavola perché la porzione di riso è visivamente più abbondante.

La caratteristica principale di questo regime alimentare risiede nella velocità, in quanto la dieta del riso deve essere portata avanti per minimo due settimane e per massimo quattro, al termine delle quali l'alimentazione deve variare e diventare più morbida.

Vediamo assieme quali sono le caratteristiche della dieta del riso e le sue quantità, per comprendere i punti di forza e i punti deboli di questo innovativo regime alimentare.


- Prima fase della Dieta del riso: la dieta del riso prevede un iniziale periodo di disintossicazione, durante il quale si dovranno assumere giornalmente solo 800 calorie. La prima fase di disintossicazione prevede che si assumano solamente frutta e riso integrale, evitando in assoluto i cibi che contengono il sale e, quindi, lo iodio.

- Seconda fase della Dieta del riso: la seconda fase, detta fase di mantenimento, prevede l'assunzione giornaliera di 1200 calorie, al fine di mantenere il peso raggiunto. La seconda fase aggiunge agli alimenti di base anche la verdura e qualche carboidrato, nonché il pesce, che può essere mangiato una volta alla settimana

Dieta del riso: Prima fase - disintossicazione

La dieta del riso scrive quindi due regole basilari: consumare riso integrale ogni giorno e non usare il sale nell'alimentazione. A queste regole si associa un basso contenuto di proteine (circa 20 grammi) ed un basso contenuto di grassi (circa 5 grammi).

La dieta si propone saziante, ma, grazie alla mancanza di cibi diversi, si propone come altamente dimagrante. Per comprendere la sua struttura ecco un esempio di dieta del riso suddiviso in base alla tipologia dei pasti:

Dieta del riso - Colazione: alcuni esempi di menù per la colazione:

1- Una tazza di riso integrale bollito;
una tazza di frutta fresca;
caffè o tè non zuccherato.

2- Una tazza di riso integrale;
mezzo melone cantalupo;
una fetta di pane integrale tostato;
caffè o tè non zuccherato.

3- Una tazza di farina d’avena;
tre prugne cotte;
caffè o tè non zuccherato.

4- Una tazza di riso integrale;
un bicchiere piccolo di succo d’arancia;
2 fichi o prugne secche;
caffè o tè non zuccherato.

5- Una tazza di riso integrale;
Una fetta sottile di prosciutto cotto;
mezza mela;
caffè o tè non zuccherato.


Come possiamo notare, la presenza del riso o della farina di avena è onnipresente, così come l'apporto vitaminico è assicurato dal consumo della frutta, anche di tipologia piuttosto calorica come le prugne e i fichi secchi.
La possibilità di bere caffè e tè aiuta a non sentire il peso della stanchezza e questo tipo di colazione si presenta completo, ben bilanciato e sicuramente nutriente.


Dieta del riso - Pranzo: alcuni esempi di menù per il pranzo:

1- Una tazza di riso integrale con una tazza di verdure miste;
mezza tazza di ricotta a basso contenuto di grassi adagiata su una foglia di lattuga;
caffè o tè non zuccherato.

2- Una tazza di riso integrale servito con una tazza di cavolo bollito;
un bicchiere di latte scremato.

3- Una tazza di riso integrale;
mezza tazza di ricotta a basso contenuto di grassi, con un pomodoro con un po’ di salsa alle erbe;
caffè o tè non zuccherato.

4- Una tazza di riso integrale;
una tazza di pomodori stufati;
carote crude o cavolfiore;
un bicchiere di latte scremato.

5- Una tazza di riso integrale
insalata mista (quantità due tazze) di pomodoro, radicchio, carote, cetriolo e ravanello;
cavolfiore;
caffè zuccherato, tè o latte scremato (una tazza)


Anche in questo caso il riso integrale rappresenta il cuore del pasto. Ad esso sono aggiunti formaggi light come la ricotta e verdure 'positive' e depuranti, come le carote, i cetrioli e i ravanelli. La conclusione del pasto con caffè e latte aiuta a variare i sapori e aumenta il tono energetico.

Dieta del riso - Cena: alcuni esempi di menù per la cena:

1- Una tazza di riso integrale
una fetta di petto di pollo arrostita;
mezza tazza di carote bollite;
una pera fresca;
caffè o tè non zuccherato.

2- Mezza tazza di riso integrale con verdure;
una fetta di braciola di maiale alla griglia;
un'arancia;
caffè o tè non zuccherato;

3- una fetta di pollo in brodo con riso;
un pomodoro fresco;
due prugne fresche;
caffè zuccherato, tè o latte scremato.

4- Mezza tazza di Pilaf russo (unire una tazza di riso già cotto a mezza tazza di pomodori freschi tagliati a dadini e a una porzione di agnello, pollo o vitello);
insalata di cavoli, cetriolo, ravanelli e pomodoro;
mezza tazza di macedonia di frutta fresca senza zuccheri aggiunti.

5- Mezza tazza di riso integrale con agnello in casseruola;
una tazza di cavolo cotto;
mezzo cantalupo;
caffè o tè non zuccherato.

6- Una fetta di vitello con verdure con una tazza di riso integrale; mezza tazza di fagioli verdi (edamame);
mezzo pompelmo;
caffè o tè non zuccherato.


Il riso integrale si accompagna nella cena al consumo di carni magre, come il pollo, il vitello e l'agnello. Le cotture di questi alimenti proteici sono semplici e prive di condimenti, in modo da fornire all'organismo proteine leggere e immediatamente disponibili. A questi piatti si aggiunge la presenza di verdure bollite o cotte al vapore e il consumo di una porzione di frutta. Il riso non manca, sebbene per cena possa essere tralasciato per alcuni giorni. Il pasto si conclude con caffè o latte, oppure con un succo di agrumi, dal grande potere depurante. Questo è, infatti, il segreto di questa dieta. Consumando il riso integrale e associandolo con alimenti disintossicanti, l'organismo deve attingere dalle riserve di grasso corporeo e quindi dare il via ad un processo di dimagrimento. Al contempo, le funzioni vitali sono assicurate, in quanto vengono introdotti tutti i nutrienti di cui il corpo necessita.

Dieta del riso: Seconda fase - mantenimento

La seconda fase della Dieta del riso prevede, come abbiamo detto, 1200 kcal quotidiane e l'introduzione, nella dieta, di proteine magre da consumare 2 volte alla settimana. Via libera, quindi, anche a formaggi freschi (ricotta, caprino e primosale) e pesce magro (cernia, calamaro, merluzzo e sogliola), quest'ultimo rigorosamente da cucinare al naturale, al vapore o alla griglia e senza aggiungere grassi.

La Dieta del riso è efficace?

Riso integrale La dieta del riso può quindi ritenersi efficace? Sicuramente si tratta di un regime alimentare speciale, che non può essere portato avanti per lunghi periodi di tempo. Per quanto il riso sia un cibo neutro e amabile, il suo consumo per tutta la vita è impensabile.
La dieta del riso aiuta quindi a perdere peso nel pieno rispetto dei principi nutritivi e dotando il corpo di una quantità di energia sufficiente per affrontare la giornata. Al contempo il grande punto di domanda risiede nel mantenimento del peso perduto.

Come si può evitare l'effetto yo-yo? Dando vita probabilmente ad un regime alimentare sano, leggero e profondamente meditato, da portare avanti una volta concluso il mese dedicato alla dieta del riso.

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questo articolo.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.