X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie. Puoi anche consultare la nostra Informativa sulla privacy

PTT Ricette sui social:

Un aiuto in cucina:

Altre ricette consigliate:

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Come conservare i limoni - Scuola di cucina

Limoni 2

I limoni sono il frutto del Ctrus Limon e sono usati in cucina sia in preparazioni salate che dolci. I limoni sono disponibili tutto l'anno grazie alla doppia fioritura dell'albero, tuttavia, una volta acquistati, dobbiamo sapere come fare per conservarli a lungo senza farli marcire, seccare, in quanto i limoni perdono facilmente umidità e altrettanto facilmente fanno la muffa.

Se i limoni verranno consumati in pochi giorni, possiamo anche tenerli a temperatura ambiente. A temperatura ambiente si conserveranno per qualche giorno, purché non sia troppo caldo e secco in quanto ciò fa seccare i limoni (seccano la scorza, la polpa e il succo).

Se si conservano a temperatura ambiente, mettere i limoni distribuiti orizzontalmente su una fila, non in un sacchetto chiusi e sovrapposti, e rigirarli tutti i giorni perché i limoni tendono a fare facilmente la muffa quando sono a contatto tra loro.

Per conservarli al meglio, i limoni andrebbero tenuti in un posto arieggiato e fresco. In alternativa, i limoni possono anche essere conservati in frigo, nell'apposito scomparto per la frutta e la verdura. Meglio ancora, sarà utile mettere i limoni in un sacchetto a chiusura ermetica dopo aver fatto fuoriuscire tutta l'aria. In frigo i limoni si conserveranno per circa 2 settimane.

Come conservare mezzo limone

Se si desidera conservare mezzo limone, questo non dovrà essere riposto semplicemente in frigo in quanto il limone seccherà velocemente laddove è stato tagliato. Invece, mettete il limone su un piattino di ceramica o di vetro, con la parte tagliata a contatto con il piattino, in modo da non lasciare il taglio a contatto con l'aria, e porre il tutto in frigorifero. Così facendo, la parte tagliata non seccherà, l'ossidazione verrà ridotta e il mezzo limone si conserverà per altri 2-3 giorni.

Come conservare il limone tagliato a spicchi o a fette

Se abbiamo abbondanti limoni, un altro metodo per conservarli è surgelarli, ma non interi. Procediamo un questo modo: per conservare i limoni tagliati a spicchi, lavare i limoni accuratamente ed eliminare la scorza (che, se volete, potrete seccare come vi descriverò successivamente), tagliare i limoni a spicchi e metterli a congelare allineati in una teglia o su un vassoio foderato con carta forno. Quando gli spicchi saranno ben congelati, trasferirli in una sacchetto di plastica, chiuderlo per bene eliminando l'aria presente e metterlo nel congelatore.

Se invece si intendono surgelare fette di limone, lavare accuratamente i limoni e poi tagliarli a fettine, disporle su una teglia foderata con carta forno e porli a congelare. Quando saranno ghiacciati, trasferirli in un sacchetto di plastica, chiuderlo per bene eliminando l'aria presente e mettere il tutto nel congelatore.

Come conservare il succo di limone

Se il succo servirà per la preparazione di cibi, allora il limone può essere spremuto in anticipo e il succo si potrà conservare in frigo, in un contenitore ben chiuso, per massimo 24 ore. Pur essendo acido, il succo di limone si deteriora come tanti altri alimenti, per cui non può essere conservato a lungo, anche perché dopo due giorni inizia già a perdere il sapore.

Il succo di limone può anche essere congelato, in questo caso risulterà comodissimo fare delle mini monoporzioni usando le vaschette per il ghiaccio. In questo modo avrete sempre pronta una piccola scorta di succo di limone. Una volta congelate, trasferire i cubetti in un sacchetto di plastica, eliminare l'aria e metterlo nel congelatore.

Nota: in questo periodo si è molto diffusa la buona abitudine di bere, al mattino, una tazza di acqua tiepida con succo di limone. In questo caso, non si potrà utilizzare il succo di limone vecchio perché, per beneficiare degli effetti del limone, è necessario che il succo di limone sia stato appena spremuto.

Come conservare la scorza di limone

Prima ancora di spremere i limoni, però, preleviamo a questo punto anche la scorza, che potremo usare in cucina, nei dolci, nelle creme o nella preparazione di piatti. Con un pelapatate, prelevare la parte gialla della scorza (solo la gialla perché la parte bianca è amara), metterla in una teglia foderata con carta forno e farla essiccare in forno alla temperatura minima per circa un'ora. Una volta che sarà essiccata, tritare la scorza di limone frullandola e conservare la polvere in un barattolo ben chiuso.

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questo articolo.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.