X

Informativa sui cookie
Questo sito e i servizi terzi da esso utilizzati possono fare uso di cookie funzionali e di profilazione di terze parti, che consentono anche di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze dell'utente. Scrollando la pagina, cliccando su un link, chiudendo il banner o proseguendo la navigazione sul sito in altra maniera, dai il tuo consenso all'utilizzo di tali cookie. Per saperne di più o negare il consenso all'installazione dei cookie, consulta la nostra informativa cliccando sul link: Informativa sui cookie. Puoi anche consultare la nostra Informativa sulla privacy

PTT Ricette sui social:

Altre ricette consigliate:

logo

Raccolte consigliate:

Articoli consigliati:

  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
  • nd
Loading...

Come pulire e tagliare il porro - Scuola di cucina

In questa scheda spiegheremo come pulire e tagliare il porro: come affettarlo, come tagliarlo a rondelle, come tagliarlo a mezzaluna e come tritarlo! Ma cos'è il porro, esattamente? Il porro (Allium porrum), originario del Medio Oriente e già coltivato dagli egiziani, è una pianta erbacea molto simile alla cipolla, infatti appartiene alla famiglia botanica delle Liliacee, la stessa dell'aglio e della cipolla, di cui richiama il sapore. Il porro ha un'alta percentuale di acqua (circa l'88%) e contiene poche calorie (circa 30 kcal per 100 grammi di parte edibile), quindi contengono pochi grassi e pochi carboidrati e proteine.

La parte commestibile del porro sono le foglie, chiamate guaine, lunghe e piatte, che si sovrappongono formando un cilindro abbastanza grosso e compatto, di colore bianco alla base e che, salendo, diventa man mano di un verde sempre più vivo.

Bisogna distinguere tra porri estivi e porri invernali: quelli dal sapore più intenso sono quelli invernali, ma sono anche più duri, mentre quelli estivi sono più piccoli e dal sapore più delicato.

La parte del porro più tenera è quella bianca, che è anche quella che ha il sapore più delicato e si può consumare nelle insalate anche cruda. Solitamente è proprio questa la parte più usata, ma in diverse ricette si usa anche quella un po' più verde, purché sia sempre tenera.

Il porro è molto usato in cucina, può essere impiegato in soffritti, brodi, zuppe, minestre, vellutate, ma anche per insaporire tanti altri piatti come hamburger, polpette, frittate, torte salate e altre preparazioni.

A causa della sua forma cilindrica, capire come pulire e affettare un porro più non essere immediato, e per questo motivo in questo articolo spiegheremo anche come ottenere un trito di porro, rondelle, mezzelune e striscioline di porro.

Preparazione del porro: come pulire il porro

Per prima cosa, muniamoci di una tagliere e di un coltello ben affilato; eliminare dal porro un paio di foglie esterne e sciacquarlo esternamente con acqua fresca corrente per eliminare eventuali residui di terra. E' meglio effettuare questo passaggio prima di qualsiasi taglio, come operazione preliminare, per non contaminare di terra l'interno del porro quando andremo a tagliarlo.

Poggiarlo sul tagliere e tagliare l'estremità inferiore (quella dove ci sono o c'erano le radici).

Come pulire e tagliare il porro 2
Come pulire e tagliare il porro 3
Come tagliare le cipolle 1

La parte di porro che terremo è quella bianca e verde chiaro, scartando invece le foglie verdi più scure (quelle sulla sommità per porro) che sono anche più spesse e dure.

Cosa fare con le foglie scure e dure? Proprio perché sono dure, queste foglie si possono eliminare sin dall'inizio, ma non necessariamente devono essere buttate: se desiderate utilizzarle, dopo averle accuratamente lavate una per una strofinandole con le mani (attenzione, potrebbe esserci molta terra attaccata alle foglie). Ovviamente, utilizzerete solo le foglie verdi integre interne, scartando le prime foglie esterne, e senza parti marce o vecchie e grinzose. Potete utilizzare queste foglie ad esempio per insaporire il brodo o nella preparazione di decotti.

Torniamo alla parte tenera del porro. A questo punto, tagliare il porro nel verso della lunghezza con un lungo taglio che divida in due il porro. Le due metà così ottenute potranno esser facilmente lavate sotto acqua corrente fresca, allargando un po' le foglie e passandoci le dita per meglio eliminare i residui di terra.

Come pulire e tagliare il porro 6

Come affettare il porro a rondelle

Il porro può essere consumato anche crudo, oltre che cotto, e in questo caso potrebbe essere utile aggiungerlo alla preparazione tagliato a rondelle, ad esempio nelle insalate o come decorazione di un piatto.

Dopo aver eliminato le due estremità del porro (radici e foglie più spesse e scure) affettare il porro ottenendo rondelle aventi più o meno lo stesso spessore. Nel caso dobbiate servirlo crudo, si consiglia di affettarlo più sottilmente.

Come pulire e tagliare il porro 4

Con le dita aprire le rondelle, ottenendo così tanti anelli di porro. Avrete così ottenuto delle rondelle di porro.

Come pulire e tagliare il porro

Come affettare il porro a mezze lune

Un altro metodo di affettare il porro è quello di tagliarlo a mezze lune. Eliminare anche in questo caso l'estremità inferiore con le radici e quella superiore.

Come pulire e tagliare il porro 5

Quindi, con un taglio lungo e deciso, tagliare il porro nel verso della lunghezza, dividendolo in due parti uguali.

Come pulire e tagliare il porro 6

Ora affettare il porro perpendicolarmente, come se si stesse tagliando a rondelle, ad intervalli regolari e ricavando stavolta delle mezze lune. Anche in questo caso, aprire le mezze lune con le dita.

Come pulire e tagliare il porro 7
Come pulire e tagliare il porro 8
Come pulire e tagliare il porro 9

Ecco il porro tagliato a mezze lune.

Come pulire e tagliare il porro 10

Come tritare il porro

Il porro può anche essere tritato e ciò è utile in particolare nella preparazione di soffritti: in questo caso eliminare sempre, per prima cosa, l'estremità con le radici e l'estremità superiore, poi tagliare ciascuna metà in lunghe listarelle, in senso parallelo alla lunghezza del porro (vedi foto in basso).

Come pulire e tagliare il porro 18
Come pulire e tagliare il porro 19

Quindi tagliare il porro perpendicolarmente ai tagli precedentemente fatti, ottenendo così un trito di porro in modo molto semplice e veloce.

Come pulire e tagliare il porro 20
Come pulire e tagliare il porro 21

Continuare allo stesso modo fino a tritare l'intero porro.

Come pulire e tagliare il porro 22
Come pulire e tagliare il porro 23

Ecco il porro tritato. Se volete ottenere un trito più fine, effettuare dei tagli più vicini tra loro.

Come pulire e tagliare il porro 25

Come tagliare il porro a strisce

E' anche possibile tagliare il porro a lunghe strisce: in questo caso, dopo aver eliminato l'estremità inferiore e superiore, sfogliare il porro e sovrapporre circa 3 foglie alla volta.

Come pulire e tagliare il porro 11
Come pulire e tagliare il porro 12
Come pulire e tagliare il porro 13

Ripiegare le foglie più volte e tagliarle ottenendo fili di porro.

Come pulire e tagliare il porro 14
Come pulire e tagliare il porro 15
Come pulire e tagliare il porro 16

Ecco il porro tagliato a strisce.

Come pulire e tagliare il porro 17
Nota

Torna in Scuola di cucina.

Come pulire e tagliare il porro

Lascia un commento

Scrivi un commento o fai una domanda su questo articolo.
Inserendo un indirizzo email valido (facoltativo), sarai avvisato quando riceverai una risposta al tuo commento.

Questo articolo ha 7 commenti:

  • Federico ha scritto, 22-06-2015 19:13

    Bellissimo articolo! Erano anni che cercavo un metodo veloce ed efficace nel tritare il porro! Potresti pubblicare altri articoli riguardanti melanzane, barbabietole e sedani? Grazie del l'immenso aiuto che hai dato a me e alla mia famiglia. Saluti

    • PTT Ricette ha scritto, 23-06-2015 01:37

      Ciao Federico, mi ha fatto molto piacere leggere il tuo commento :) Farò altri articoli e quelli che hai richiesto. A presto.

  • alessandro ha scritto, 10-07-2015 17:46

    Ciao, ho trovato i tuoi metodi per affettare il porro estremamente variegati. Volevo sapere se eri per caso a conoscenza di una qualche ricetta di dolce a base di porro. Ti ringrazio in anticipo.

    • PTT Ricette ha scritto, 10-07-2015 18:13

      Ciao Alessandro, benvenuto. Mi spiace, non ho mai sperimentato ricette di dolci con porro, ma se provi una ricetta interessante fammelo sapere, sarò lieta di provarla anche io :) Buona serata.

  • daniela ha scritto, 23-01-2016 11:36

    Complimentissimi! Bellissimo articolo, belle foto e chiarissimi i testi! Grazie

    • PTT Ricette ha scritto, 23-01-2016 14:35

      Ciao Daniela, mi fa molto piacere che ti sia piaciuto, a presto :)

  • Vanna ha scritto, 06-12-2017 18:23

    Mille grazie! Mi sono imbattuta in questo articolo per caso, finalmente ora so come tagliare i porri in diversi modi, mi sono sempre limitata a tagliarli semplicemente a rondelle. ben fatto, complimenti a tutti. Seguirò i vostri preziosi consigli!